Ittero nei neonati, i sintomi da cui riconoscerlo

da , il

    Ittero nei neonati, i sintomi da cui riconoscerlo

    Diversi sono i sintomi e le cause dell’ittero nei neonati. L’ittero nei neonati è causato da un accumulo nel sangue di bilirubina (un prodotto di scarto dell’emoglobina). Tra i sintomi più evidenti dell’ittero nei neonati il classico colorito giallastro, che il bambino tende ad assumere e che preoccupa non poco i genitori. Questo colorito giallastro, che è tra i sintomi più evidenti dell’ittero nei neonati, si manifesta quando la concentrazione di bilirubina nel sangue si attesta intorno ai 5-7 mg/dl. Al riscontrarsi dei sintomi dell’ittero nei neonati, però, i genitori non devono automaticamente preoccuparsi in quanto l’ittero alla nascita è un fattore fisiologico. Infatti, dopo alcune ore o alcuni giorni dalla nascita, il neonato tende spesso a manifestare l’ittero.

    In questi casi il fenomeno, definito fisiologico, è tipico delle prime settimane di vita, quindi non si ripresenterà più con la crescita, e non deve destare particolari perplessità nei genitori. Al di là di questa ipotesi, però, l’ittero nei neonati e i suoi sintomi, devono essere sempre tenuti d’occhio, dal momento che in altri casi esso potrebbe essere la manifestazione di altre patologie. Infine, un’altra causa di ittero, per cui generalmente si riscontrano gli stessi sintomi, è quello da latte materno, che non deve comunque preoccupare in quanto in questo caso sarà sufficiente far bollire il latte materno prima di farlo assumere al neonato. I sintomi dell’ittero nei neonati, comunque, in genere, tendono a comparire prima sul viso e sulle mucose per posi passare al resto del corpo. Il corpo del bambino tende quindi ad assumere gradualmente il tipico colorito giallastro dovuto all’ittero.