La crescita del neonato fino ai 6 mesi, cosa apprende e cosa sa fare

da , il

    La crescita del neonato fino ai 6 mesi, cosa apprende e cosa sa fare

    Come avviene la crescita del neonato fino ai 6 mesi? Cosa impara a fare il neonato fino a questa età, cosa apprende e come cambia il suo rapporto col mondo? Ogni fase della crescita del neonato è seguita con particolare attenzione dai genitori, che sono incuriositi dalle scoperte più banali, ad esempio si chiedono quando il neonato comincia a vedere a colori o quando inizia a distinguere il giorno dalla notte. Tenendo conto che per ogni neonato va fatto un discorso a sè stante, si possono comunque individuare delle tappe di crescita del neonato fino ai 6 mesi. Iniziamo con il primo mese: a questà età il neonato sa già ridere, sa esprimersi con il pianto, e le sue reazioni sono prettamente istintive e inconsapevoli, ad esempio quando gli si porge il dito è in grado di stringerlo. Al secondo mese, invece, il neonato inizia a vedere a colori, prima in bianco e nero e poi anche a distinguere il rosso e il verde.

    A questa età il neonato comincia anche a essere più reattivo ai rumori e alle fonti luminose. Intorno al terzo mese, invece, il neonato inizia a portare i primi oggetti alla bocca, continua a sviluppare l’udito ed è in grado di individuare la fonte di un suono o di un rumore voltando anche la testa. Continuando con la crescita del neonato fino ai 6 mesi, intorno al quarto mese il neonato inizia a ripetere i suoni più semplici, inizia ad sostituire i movimenti istintivi con quelli volontari. A cinque mesi, invece, il neonato impara già a stare seduto, afferra e lancia oggetti. La crescita del neonato a sei mesi, invece, comporta lo spuntare dei primi dentini, il riconoscimento quasi totale dei colori, la ripetizione delle prime sillabe. Sempre intorno al sesto mese di vita, poi, il neonato impara a distinguere il giorno dalla notte e inizia ad usare il cucchiaino.