‘La legge 194 non si tocca’: parola della Consulta

da , il

    ‘La legge 194 non si tocca’: parola della Consulta

    Alcune settimane fa vi avevamo parlato anche noi, con enorme preoccupazione, della possibilità che la legge 194 del 1978 sull’aborto potesse subire delle modifiche. Fortunatamente questo non è avvenuto, la Corte Costituzionale ha affermato che la legge sull’aborto va bene così e non va toccata. Le critiche dei cattolici e non solo sono arrivate pronte e copiose. Bene che la legge tuteli il diritto di scelta, ma sempre meglio non abbassare la guardia.

    Poche settimane fa il Giudice tutelare del Tribunale di Spoleto aveva portato all’attenzione della Consulta la presunta incostituzionalità dell’articolo 4 della legge 194 sull’aborto. L’articolo dice questo:

    ‘Per l’interruzione volontaria della gravidanza entro i primi 90 giorni, la donna che accusi circostanze per le quali la prosecuzione della gravidanza, il parto o la maternità comporterebbero un serio pericolo per la sua salute fisica o psichica, in relazione o al suo stato di salute, o alle sue condizioni economiche, o sociali o familiari, o alle circostanze in cui è avvenuto il concepimento, o a previsioni di anomalie o malformazioni del concepito, si rivolge a un consultorio pubblico, o a una struttura sociosanitaria a ciò abilitata dalla Regione, o a un medico di sua fiducia’.

    Il giudice avrebbe detto che questo andrebbe contro due articoli della Costituzione italiana: l’articolo 2 (sui diritti inviolabili dell’uomo) e l’articolo 32 (sulla tutela della salute).

    Ieri, 20 giugno 2012, attendevamo anche noi come molti il verdetto della Consulta. La risposta è stata chiara: la questione di illegittimità costituzionale dell’articolo 4 della legge 22 maggio 1978 è ‘manifestamente inammissibile’.

    Questa piccola battaglia per la tutela della legge 194 l’abbiamo vinta ma, come vi dicevo, sono in molti, cattolici, politici e persone comuni ad essere critici verso l’aborto e la sua tutela, dunque, lo ripeterò all’infinito, non abbassiamo la guardia ;)!