L’attività sessuale facilita il parto

da , il

    L’attività sessuale facilita il parto

    L’attività sessuale nelle ultime settimane di gestazione è un buon metodo per facilitare il parto naturale.

    E non è semplicemente una credenza popolare ma è il risultato di una seria ricerca scientifica condotta nella bella Malesya.

    Lo scienziato Peng Tan dell’Università della Malesya ha selezionato 200 gestanti a cui ha chiesto di scrivere un diario e di rispondere ad alcune domande sulla loro attività sessuale nell’ultimo mese.

    Ebbene Peng Tan ha scoperto che le donne che hanno partorito naturalmente tra la 39esima e la 41 esima settimana di gravidanza avevano avuto rapporti sessuali fino all’ultimo, mentre quelle che si erano astenute hanno avuto bisogno dell’intervento ostetrico per partorire dopo la 41esima settimana.

    Il ricercatore ha potuto, così, affermare che le attività legate alla sfera sessuale sono efficaci per stimolare l’attività dell’utero. Il sesso ha, infatti, un effetto positivo sia da punto di vista psichico che fisico poichè prepara la muscolatura pelvica al parto e mantiene un rapporto sereno e di desiderio all’interno della coppia nonostante i cambiamenti in atto.

    Ma c’è ancora molta paura tra le donne, è lo stesso Peng Tan che dice che più dell’80% delle cinesi si astiene dal sesso dopo il primo trimestre di gravidanza, così come il 49% delle canadesi, il 40% delle nigeriane e il 45% delle pachistane.

    Tutte temono per la sicurezza del loro bambino, quando, invece, il piccolo è ben protetto nella sua sacca di liquido amniotico.