Libri per bambini, le filastrocche per la scuola

da , il

    Libri per bambini, le filastrocche per la scuola

    Da bambini le filastrocche erano un dolce accompagnamento, oggi i nostri figli rischiano di non sapere nemmeno cosa siano questi ritornelli a rime baciate o giochi di parole.

    Per non dimenticare è stato pubblicato un libro dal sapore vintage proprio sulle filastrocche .

    Potrebbe essere un ottimo regalo per il vostro bambino che si appresta ad andare a scuola. Il libro s’intitola Su qui e su qua l’accento non va. Le magiche regole per non dimenticare quello che abbiamo imparato a scuola. Edito dalla Sperling & Kupfer, è stato scritto dalla giallista, consulente editoriale e gatta Pinuccia Ferrari Dossena.

    Si tratta di una raccolta di tutte le più belle e famose filastrocche. Ricordate quella che diceva: Are, ere, ire l’acca fan fuggire? Oppure: Scienza e conscienza della i non fanno senza? Ebbene sotto tutte lì, voi le ritrovate e i vostri bambini, invece, le scopriranno, iniziando un gioco con voi che servirà, non solo a rendere la scuola più divertente, ma a cementificare il vostro rapporto genitori/figlio.

    Ci sono anche filastrocche per ricordare teoremi di matematica. Si sa la geometria non a tutti piace…allora rendiamola gradevole con un alcune scorciatoie di memoria come il famoso verso: Fatti Vedere Sabato, che altro non è che la formula F+V=S+2 che altro non è che il teorema secondo cui in un solido il numero della facce (F) più quello dei vertici (V) è uguale a quello degli spigoli (S) più due.

    Semplice, no?

    E se il latino è la vostra croce, tenete a mente che: se non era per fio e fis ammazzavano volo e vis…solo per ricordare gli imperativi irregolari.