Linea alba sulla pancia in gravidanza: quando compare e cosa fare

Linea alba sulla pancia in gravidanza: quando compare e cosa fare
da in Disturbi gravidanza, Gravidanza, How To, Mamma
Ultimo aggiornamento:
    Linea alba sulla pancia in gravidanza: quando compare e cosa fare

    Quando compare la linea alba in gravidanza e cosa fare per renderla meno visibile? Molte donne in dolce attesa avranno notato la comparsa, tra il quarto o il quinto mese di gravidanza, di una sottile linea che va dal pube fino all’altezza dello stomaco. Si tratta di una linea che può essere più o meno scura, ma che è sempre di colore più intenso rispetto alla pelle circostante. Non a caso, questa linea iperpigmentata viene anche definita “linea nigra”. Ad ogni modo, non c’è troppo da preoccuparsi per la sua comparsa, dal momento che essa dipende semplicemente dai cambiamenti ormonali che avvengono durante la gestazione.

    Come anticipato, la comparsa della linea alba è legata all’aumento del numero degli ormoni che avviene nei nove mesi. Il progesterone e gli estrogeni, in particolare, stimolano la produzione di melanina (responsabile proprio dell’iperpigmentazione della pelle). Non è un caso che durante i nove mesi anche i capezzoli del seno appaiano più scuri; anche in questo caso è la maggiore produzione di melanina ad essere determinante. La comparsa della linea alba, dunque, è semplicemente legata all’iperpigmentazione di una linea che la donna ha già prima della dolce attesa, ma che si scurisce solo in questo periodo.

    Non c’è molto da preoccuparsi per la comparsa della linea alba perché questo inestetismo scompare una volta che i livelli ormonali sono tornati alla normalità, quindi dopo il parto o l’allattamento. Per evitare un suo eccessivo inscurimento, però, si possono adottare alcuni accorgimenti. In primis, si consiglia di evitare l’esposizione prolungata ai raggi solari, perché anche questi stimolano la produzione della melanina.

    In secondo luogo è possibile fare dei trattamenti domestici per esfoliare leggermente lo strato di pelle superficiale. Come anticipato, una volta che l’equilibrio ormonale nella donna torna alla normalità la linea alba scompare gradualmente. Dopo il parto e l’allattamento, dunque, si assiste ad una sua graduale scomparsa. Qualora questo non dovesse avvenire in questi tempi si consiglia di rivolgersi ad un dermatologo per valutare l’opportunità di fare un trattamento specifico.

    Un piccolissimo cenno alle credenze popolari che nel tempo si sono sviluppate su questa linea. Secondo la tradizione, infatti, essa permetterebbe di stabilire in anticipo il sesso del nascituro. In pratica, nel caso in cui la linea alba si estenda dall’ombelico fino alla parte superiore dell’addome il bebè sarà una femminuccia, in caso contrario un maschietto (se la linea nigra va dall’ombelico al pube). Una piccola curiosità tutta da verificare! Provate!

    517

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Disturbi gravidanzaGravidanzaHow ToMamma
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI