Localizzazione dei bambini all’asilo tramite un chip digitale

da , il

    Localizzazione dei bambini all’asilo tramite un chip digitale

    Tutte le mamme sanno quanto è importante la sicurezza dei propri figli. Per molte l’asilo è il primo momento di distacco e quindi rappresenta una fase molto delicata. Molte sono infatti le paure che attagliano le mamme, specialmente quelle più apprensive, mentre il piccolo è alla scuola materna. Dalla Francia arriva una novità tecnologica utile per controllare i bambini all’asilo. Si tratta di un localizzatore digitale in grado di comunicare in tempo reale la posizione del bambino.

    Un sms avvertirà i genitori nel momento in cui il bambino esce dai perimetri della scuola. A partire da Gennaio 2011 questo strumento sarà a disposizione dei genitori francesi. Obiettivo del progetto è anche quello di ridurre i costi per il personale di sicurezza negli asili. Vediamo allora meglio come funziona questo strumento, per capire se può essere sufficiente a tranquillizzare le mamme più apprensive. Il funzionamento è simile a quello dei braccialetti per i detenuti: il chip, collegato ad un centralino di sorveglianza, verrà applicato ai vestiti. Forniti dalla stessa società californiana realizzatrice del progetto. Il primo asilo a sperimentare il chip sarà a Parigi ma, in caso di successo, non è esclusa l’estensione a livello europeo. A pochi giorni dalla diffusione della notizia non mancano però le polemiche di chi vede in questo strumento un rischio ulteriore per via della riduzione degli educatori. In molti hanno inoltre sostenuto che la conseguenza di questa ‘gabbia virtuale’ sarà solamente l’aumento delle ansie e della paura. Cosa ne pensano le mamme italiane, tanto famose nel mondo per la loro proiettività? Vi sentireste più tranquille se vostro figlio indossasse il chip localizzatore all’asilo?