Mal di schiena in gravidanza: fattori che lo determinano

da , il

    Mal di schiena in gravidanza: fattori che lo determinano

    Il mal di schiena è uno dei disturbi più frequenti durante la gravidanza. Abbiamo già parlato di come fare a prevenirlo, ma quali sono le cause alla base dei dolori alla schiena durante la gestazione? Le cause che li scatenano sono diverse. Un ruolo determinante hanno innanzitutto gli ormoni, più precisamente l’aumento nella produzione di alcuni di essi, il progesterone e la relaxina. Questi ormoni hanno un effetto di rilassamento su tutta la muscolatura allo scopo di preparare l’organismo della donna al parto. Questo effetto coinvolge anche la colonna vertebrale che diventa meno tonica e pronta a sostenere il nuovo peso. Anche quest’ultimo, e cioè l’aumento di peso legato alla gravidanza, ha un effetto notevole sulla schiena.

    Le conseguenze negative dovute al peso si avvertono quando la pancia è più sviluppata, in particolare a partire dal quinto mese di gravidanza. Durante questo periodo la postura si modifica e si accentua la naturale curvatura della parte inferiore della colonna vertebrale. Questo fenomeno genera una costante contrazione dei muscoli che si associa a dolori ai reni. Anche i cambiamenti che interesano in questo periodo l’utero influiscono non poco.

    In particolare, il progressivo aumento del volume dell’utero, provoca, alla lunga, una compressione sul nervo sciatico accentuando la sensazione di dolore che in diversi casi tende ad estendersi dall’area lombo-sacrale anche alle gambe. Il mal di schiena può comunque essere attenuato svolgendo appositi esercizi fisici e adottando gli accorgimenti necessari nei movimenti quotidiani di cui abbiamo già parlato.