Malattie bambini, asilo nido e elementari a confronto

da , il

    Malattie bambini, asilo nido e elementari a confronto

    Se questa notizia è vera allora posso consolarmi, ho appena portato mia figlia al nido e dopo soli cinque giorni… il disastro, la piccola è tornata a casa con laringite, febbre, tosse, raffreddore e congiuntivite. Ora una ricerca vuole lenire la mia disperazione, a quanto pare il contatto con altri bambini favorisce le malattie respiratorie, ma non pregiudica la salute dei piccoli, in poche parole si ammalano ma è per il loro bene.

    E’ un dato di fatto i bambini in compagnia con molti coetanei prima dei due anni e mezzo contraggono molte malattie, ma a quanto pare secondo una ricerca pubblicata su Archives of Pediatrics & Adolescent Medicine condotta dal Ste-Justine Hospital di Montreal le stesse malattie forniscono maggiore resistenza alle elementari. La riceca ha coinvolto oltre 1200 famiglie con bambini nati nel 1998 monitorati fino al 2006.

    Sono stati raccolti i dati di quando e quanta frequenza i bambini manifestavano infezioni gastrointestinali, respiratorie e dell’orecchio prima dei tre anni, durante la scuola materna e nei primi anni di quella elementare. I dati hanno lasciato una certezza, i piccoli lasciati in un asilo nido invece che a casa, per esempio con i nonni, si sono ammalati più spesso, e pace alle mamme disperate. Di contro gli stessi bambini si sono ammalati meno una volta iniziata la scuola elementare.

    Il motivo è evidente, e la scienza non fa che confermare un credo popolare, quando tenuti in casa i bambini rimandano semplicemente le malattie, soprattutto quelle dell’apparato respiratorio. Insomma se vai all’asilo nido nel programma scolastico sono compresi anche gli anticorpi. Che fortuna. A questo punto mi chiedo, paghiamo e tanto, soffriamo del distacco, il tutto per poi tenerli a casa agonizzanti e noi, mamme, ci affliggiamo dai sensi di colpa, sarà ma a mio avviso non è mai finita.