Mamme italiane, sono le più vecchie d’Europa

da , il

    Mamme italiane, sono le più vecchie d’Europa

    Le mamme italiane hanno un primato europeo che fa riflettere: sono le più vecchie. In media le donne in Italia decidono di avere il primo figlio intorno ai 31,1 anni. Subito dopo vengono le irlandesi e lussemburghesi. Le più precoci invece sono le donne bulgare, che danno alla luce il primo bambino a 26,8 anni, e quelle olandesi, che partoriscono intorno ai 27,7 anni. Si tratta dei dati che emergono da una recente indagine per l’Annuario statistico italiano 2010 dell’Istat. Ma quali sono i motivi che spingono le donne italiane ad avere un figlio tardi?

    Di fatto basta pensare che ci si laurea intorno ai 24 anni se non si è fuori corso e per trovare un lavoro decente si impiegano almeno tre anni: le più brave e fortunate possono permettersi di avere un figlio intorno ai 28 anni ma per la maggior parte delle ‘umane’ occorre posticipare di due o tre anni il tutto. Poi ci sono anche le mamme vip che, specialmente negli ultimi tempi, hanno contribuito ad alzare la nostra media: solo negli ultimi mesi abbiamo avuto Gianna Nannini (54 anni), Heather Parisi (50 anni), la bellissima Monica Bellucci (a 45 anni), e poi Licia Colò, Antonella Clerici, ecc. anche se c’è da dire che non tutte erano alla prima gravidanza. E poi purtroppo bisogna anche considerare un aggiornamento medico allarmante: in Italia sono scesi terribilmente i valori di fecondità. Era dal 1995, con 1,19 figli per donna, che non si registravano media così basse. Ma in fondo chi ha detto che una mamma ‘vecchia’ non può essere una buona mamma? Essere mamma dopo i 35 anni vuol dire anche avere maggiore maturità e responsabilità e può aiutare ad essere genitori migliori. Forse semplicemente non esiste un’età più giusta per diventare mamma.