Mangiare il pesce in gravidanza regola la crescita del feto

da , il

    Mangiare il pesce in gravidanza regola la crescita del feto

    Perché si dice ‘sano come un pesce’? Perché i pesci, quando si ammalano vengono subito divorati dai predatori e quindi se sopravvivono sono sicuramente in salute. Eppure date le proprietà benefiche del pesce nell’alimentazione siamo spesso portati a pensare che questo detto derivi anche dal fatto che mangiare pesce fa bene. In ogni caso è certo che il pesce sia un alimento fondamentale nella nostra alimentazione, soprattutto in gravidanza e durante lo sviluppo.

    Una recente ricerca inglese ha analizzato un contributo importante di questo ingrediente: mangiare pesce in gravidanza regola la crescita del feto: soprattutto nell’ultimo trimestre si evita la nascita di bambini prematuri. Lo studio è stato condotto presso l’Università di Bristol, in Gran Bretagna, e i risultati sono stati pubblicati sul Journal of Epidemiology and Community Health. In media una donna su dieci registra problemi nello sviluppo del feto: questa percentuale si abbassa ad un caso su otto se la donna mangia regolarmente pesce. Il test ha analizzato circa 12000 donne inglesi, alle quali è stato chiesto di prendere nota, a partire dalla 32ma settimana, la frequenza con cui mangiavano pesce. Il merito di questo effetto va agli omega 3 contenuti nel pesce, che potenziano l’afflusso di sangue nella placenta e quindi facilitano l’arrivo di sostanze nutritive al feto. Il dato non è di poco conto perché i bambini nati sottopeso hanno maggiori probabilità di ammalarsi durante la crescita. Insomma care donne incinta: chiedete a vostro marito di portarvi in un buon ristorante di pesce per cena almeno due volta a settimana! Non è poi un grande sacrificio per voi no?