Milano, trovato un feto morto in un cassonetto

da , il

    Milano, trovato un feto morto in un cassonetto

    Drammatica scoperta stammattina a Milano. All’interno di un cassonetto, vicino alla stazione Centrale, è stato ritrovato un feto di circa 20 settimane.

    A dare l’allarme è stato un addetto allo svuotamento dei cassonetti che ha fatto la terribile scoperta.

    L’uomo ha intravisto tra le sacchette dell’immondizia un piccolo corpo ed ha subito chiamato il 118 e avvertito una pattuglia misto esercito – polizia che passava di lì.

    Poco distante dal luogo del ritrovamento c’era anche la mamma, una rumena, forse minorenne, che ha raccontato di aver avuto un aborto spontaneo stamattina, appena scesa dal treno che dalla Puglia l’ha portata al capoluogo lombardo.

    La ragazza è stata trasportata per accertamenti alla clinica Mangiagalli e non risulta essere indagata.

    Si tratta di un altro caso di disperazione e solitudine: queste ragazze si trovano sole in un Paese che non è il loro, molto spesso vittime dello schiavismo dei loro uomini.

    Il fatto di aver gettato il proprio bambino nel cassonetto è il segnale che quella mamma non sapeva cosa fare, e presa dalla paura ha compiuto un gesto che, naturalmente, non avrebbe mai fatto.

    Riflettiamo su questo e cerchiamo di non voltare la faccia quando troviamo qualcuno in difficoltà.