Momento del parto: come può aiutare il futuro papà

da , il

    Momento del parto: come può aiutare il futuro papà

    Se nella questione che divide le donne sulla scelta di fare entrare i futuri papà in sala parto oppure no siete dalla parte di chi ritiene che sia giusto dividere questo momento con il proprio partner e si sente più sicura ad affrontare questo evento delicato in due, questo articolo vi aiuterà a fare in modo che tutto scorra liscio. Ovviamente in primo luogo parlate con il vostro compagno, per essere sicure che questa sia anche la sua volontà: se alcuni non potrebbero mai rinunciare a vedere il proprio figlio venire alla luce, altri invece potrebbero non sopportare l’idea di vedere la propria donna soffrire senza poter far nulla.

    Ovviamente poi va tenuta i considerazione la paura del sangue: lui magari avrà difficoltà ad ammetterlo per non sfigurare ai vostri occhi ma voi lo conoscete quindi se pensate che possa sentirsi male affrontate seriamente la questione e accertatevi che sia davvero pronto. Nell’affrontare l’argomento poi cercate di stabilire insieme i comportamenti che vi possono far sentire a vostro agio e quelli che invece potrebbero creare imbarazzo o scompiglio. In questo modo per voi la sua presenza sarà davvero d’aiuto e il futuro papà in sala parto si sentirà utile. Magari ora sottovalutate la cosa ma in quel momento di ansia e concitazione alcuni atteggiamenti, magari involontari e senza cattiveria, potrebbero innervosirvi parecchio. Pensate ad esempio di essere sul lettino in preda alle contrazioni da ore e di vedere lui che gironzola un po’ annoiato e sbuffa per l’attesa! Potreste perdere il controllo! Altra cosa che va concordata in anticipo è il filmino: per alcune donne è il ricordo del momento più bello della propria vita, altre non sopportano l’idea di essere riprese durante il parto. Diteglielo sinceramente, è giusto rispettare la vostra volontà su questo punto. In fondo l’importante è condividere il momento tra voi, non con altri spettatori! Auguri!