Nascono i Lego per bambine: è polemica, scelta sessista

da , il

    Nascono i Lego per bambine: è polemica, scelta sessista

    La Lego, il colosso dei giocattoli, che detiene quasi il potere assoluto sulla vendita dei mattoncini per bambini ha tirato fuori in questi giorni un nuovo prodotto, una nuova serie tutta da costruire. Si chiama Lego Friends ed è la collezione di mattoncini interamente dedicata alla femmine. Le protagoniste (Lego) sono quattro ragazzine: la bionda, la mora, la rossa, l’asiatica e l’afrocaraibica e sono circondate da accessori tutti rosa! Scoppia la polemica: gioco sessista!

    Quello che affermano dalla Lego è che fino ad ora hanno conquistato alla grande il 50% dei bambini, ora vogliono anche l’altra metà, che fare? Tutto rosa, lilla, vestitini e frullatori.

    Per l’uscita di questo nuovo prodotto la Lego ha fatto ricerche per ben due anni. Il lancio, i personaggi, i colori e tutto quello che c’è intorno è stato calcolato per entrare subito nelle camerette, non più solo dei bambini ma anche delle bambine.

    I Lego sono sempre stati considerati un gioco più o meno unisex, anche se più scelti dai maschietti, i mattoncini però piacciono anche alle bimbe, creare un universo solo per loro a molti è sembrata una scelta del tutto sessista, che ancora una volta mette una barriera tra generi.

    Ed ecco allora le polemiche e le petizioni da firmare perchè la Lego ritiri il nuovo prodotto dal mercato.

    Cosa ne pensate, anche a me fa un po’ strano, però credo che se non saranno ritirati dal mercato, saranno in molte bimbe a desiderare i mattoncini finalmente rosa. La lego non è un’azienda alle prime armi e in fatto di guadagni ne sa eccome!