Obesità infantile: Disney contro il cibo spazzatura

da , il

    Obesità infantile: Disney contro il cibo spazzatura

    Il problema dell’obesità infantile è diventato un tema fondamentale sia in Europa sia oltreoceano, sono tantissimi i bambini vittime di questo malessere e non sempre la colpa è da attribuire ai genitori, l’ambiente circostante ha il suo ruolo fondamentale nell’educazione alimentare dei bambini e delle persone in genere. Il colosso dei cartoon Walt Disney ha dichiarato che non affiancherà più le campagne pubblicitarie legate al cibo spazzatura.

    La firs lady americana Michelle Obama ha affermato, a seguito della dichiarazione dei responsabili della comunicazione della Disney che si tratta di ‘Un punto di svolta per la salute dei nostri figli, si tratta di una società americana, un marchio globale, che sta cambiando il proprio modello di business affinchè i nostri figli possano vivere vite più salutari’.

    Il fatto che da oggi il simbolo dell’infanzia nel mondo commerciale abbia deciso di appoggiare una comunicazione ‘più sana’ di certo servirà da esempio per tutti i bambini che seguono con passione i cartoni animati. La Walt Disney da ormai un secolo fa viaggiare la fantasia dei bambini con i personaggi più diversi. Attorno al ‘brand’ sono nati poi numerosi business legati all’infanzia ed all’intrattenimento, dai parchi divertimento all’abbigliamento, ai videogiochi e molto altro, la Disney ha un ruolo molto presente nell’educazione del bambino di oggi e spesso condiziona i consumi di intere famiglie anche per ciò che riguarda il cibo da consumare.

    Robert Iger, amministratore delegato della Walt Disney, ha annunciato che l’azienda imporrà delle regole rigorose alle pubblicità alimentari, bandendo spot su cibo spazzatura dai suoi canali televisivi, stazioni radio e siti web. Si tratta della prima azienda che introdurrà dunque, a partire dal 2015, delle linee precise guida per le pubblicità alimentari nei programmi destinati a bambini e famiglie, il primo luogo si farà una forte promozione al consumo di frutta e verdura e poi si sceglieranno tutti gli alimenti da pubblicizzare in linea con la nuova direzione: no cibo spazzatura contro l’obesità.

    La scelta della Disney, come afferma anche il direttore del colosso, renderà il brand ancora più affidabile per le famiglie, non solo grazie alle storie ed all’estetica ma anche nel suggerire prodotti sani e poco calorici.