Obesità infantile: i bambini grassi mangiano sano ma fanno poco sport

da , il

    Obesità infantile: i bambini grassi mangiano sano ma fanno poco sport

    Quando si parla di obesità infantile si tende ad immaginare un bambino abituato a mangiare cibi poco salutari, patatine e hamburger nei fast food e a bere molte bibite gassate. In realtà uno studio condotto da un gruppo di ricercatori dell’University College di Telemark e del Norwegian Institute of Public Health ribalta completamente la prospettiva. Secondo i dati di questa ricerca infatti i bambini obesi mangiano più spesso alimenti sani, come frutta, fibre integrali e verdura, rispetto ai coetanei normopeso, consumano con minor frequenza snack calorici e carni trasformate e bevono meno bevande zuccherate.

    Ma allora perché l’obesità infantile è così diffusa? Perché questo problema non è legato solo ad una corretta alimentazione ma anche allo stile di vita dei bambini. Se i bambini trascorrono poco tempo all’aria aperta, fanno poco movimento e passano i pomeriggi sui divani non possono non ingrassare. Gli studiosi quindi sottolineano quanto lo sport è importante per i bambini. Il gruppo di ricerca ha condotto test per tre anni esaminando le abitudini alimentari di 924 bambini tra i nove e i dieci anni della regione norvegese del Telemark. I soggetti esaminati nel 2007 si sono fatti rivisitare dopo tre anni per tracciare le somme. E’ emerso appunto che spesso le famiglie con figli obesi avessero in realtà maggiore consapevolezza delle proprietà nutritive degli alimenti ma che mancasse ai bambini un’educazione a bruciare le calorie assunte. La vita sedentaria è quello che maggiormente sposta l’ago della bilancia. Va bene quindi concedere ai figli una merendina al cioccolato a patto però che ogni tanto li portiamo nel parco a correre.