Orecchie a sventola, a che età si possono operare i bambini

da , il

    Orecchie a sventola, a che età si possono operare i bambini

    Le orecchie a sventola possono rappresentare per i bambini un vero e proprio disagio, soprattutto quando questi arrivano all’età scolare. Molto spesso, infatti, i bambini possono essere colpiti dagli atteggiamenti di scherno dei compagni e vivere quindi un vero e proprio complesso. In ogni caso, le orecchie a sventola sono un difetto solo estetico, quindi nessuna preoccupazione deve esserci sullo stato di salute del bambino. Molti genitori che hanno figli che soffrono di questo disturbo si chiedono se sia giusto operare i bambini per le orecchie a sventola, ma anche a che età si possa concretamente effettuare l’intervento in sicurezza.

    A tal proposito va detto che la crescita corporea del bambino si stabilizza intorno ai 16-18 anni. Tuttavia, già intorno ai 6-7 anni di età la cartilagine auricolare è già quasi completamente formata. Molti medici ritengono, quindi, che già dopo questa scadenza possa iniziarsi a pensare all’intervento chirurgico. La situazione va poi valutata caso per caso, cercando di capire se si tratta davvero di un disagio psicologico importante per il bambino.

    Tra l’altro, l’intervento correttivo delle orecchie a sventola può essere oggi effettuato anche in day hospital e solo con l’anestesia locale. Dopo una settimana dall’intervento sulle orecchie a sventola il bambino può già rientrare a scuola.