Pancia dura in gravidanza: quando preoccuparsi e i rimedi

Il fastidio della pancia dura è molto frequente in gravidanza. Molte donne vivono con disagio questo problema, perché pensano che possa tradursi in rischi per la salute del feto. In realtà, nella maggior parte dei casi, la pancia dura in gravidanza non ha grosse conseguenze. Ma, cosa significa avere la pancia dura in gravidanza, anche tutto il giorno?

da , il

    Pancia dura in gravidanza: quando preoccuparsi e i rimedi

    Pancia dura in gravidanza: quando preoccuparsi e quali rimedi adottare in questi casi? Il fastidio della pancia dura è molto frequente in gravidanza (dal quinto al nono mese). Molte donne vivono con disagio e apprensione questo problema, perché pensano che possa tradursi in rischi per la salute del feto. In realtà, nella maggior parte dei casi, la pancia dura in gravidanza non ha grosse conseguenze né per la madre né per il feto. Ma, cosa significa avere la pancia dura in gravidanza, anche tutto il giorno?

    Pancia dura in gravidanza: quando preoccuparsi

    Quando preoccuparsi per la pancia dura in gravidanza? La zona del pancione è interessata da grandissimi cambiamenti, che avvengono continuamente durante la gestazione. Per questo, la pancia dura in gravidanza può apparire non solo intorno al settimo o ottavo mese, ma già dalle prime settimane. I cambiamenti della pancia sono chiaramente legati all’aumento di volume del feto, che cresce di settimana in settimana. La pancia, di conseguenza, cambia forma, dimensione e volume. Molto spesso, però, le donne lamentano che la pancia appare anche particolarmente dura. Ebbene, si tratta di un fastidio frequente che solitamente non ha cause e conseguenze importanti. La pancia, infatti, può apparire dura in gravidanza semplicemente perché gonfia. Il gonfiore all’addome può dipendere da un’alimentazione scorretta e dalla cosiddetta “sindrome del colon irritabile”. Questa sindrome comporta anche accumulo di aria nello stomaco e quindi, alla fine, la pancia può risultare più dura. A partire dal secondo trimestre, poi, la pancia può risultare più dura a seguito delle contrazioni di Braxton Hicks, contrazioni che semplicemente preparano l’utero al parto e che non devono destare alcuna preoccupazione. Non si tratta delle contrazioni imminenti alla nascita, ma di contrazioni legate all’aumento di volume dell’utero che deve “crescere” e “allargarsi” per prepararsi alla fuoriuscita del bebè. Queste contrazioni, dunque, possono avvertirsi a partire dal secondo trimestre e possono causare pancia dura. Tuttavia, non devono preoccupare. Spesso la pancia dura in gravidanza, poi, è un fenomeno del tutto transitorio che dipende dalla stanchezza, dalla mancanza di riposo e dallo stress. Anche in questo caso non c’è da allarmarsi. Quando, però, riscontrate la presenza di altri sintomi (come perdite di sangue) o contrazioni particolarmente forti e frequenti, è consigliabile consultare il ginecologo.

    Pancia dura in gravidanza tutto il giorno

    E quando la pancia in gravidanza è dura tutto il giorno? Generalmente la sensazione di “durezza” della pancia è transitoria e riguarda solo alcune zone del pancione. Piccole contrazioni, infatti, possono dipendere anche dai movimenti del bambino in pancia, che punta i piedi o le mani o si stiracchia. La pancia, invece, può apparire dura tutto il giorno se si soffre di stitichezza in gravidanza. In questo caso la sensazione di pancia dura è persistente.

    Pancia dura in gravidanza: i rimedi possibili

    Quali sono i rimedi per la pancia dura in gravidanza? Generalmente questo disturbo è transitorio e passa senza necessità di cure. Se la causa è la stitichezza in gravidanza, si dovrà cambiare dieta. Se, invece, la pancia è dura a causa dei movimenti del bambino o piccole contrazioni, potete provare a massaggiare delicatamente la zona per qualche minuto. Evitate sempre lo stress e la stanchezza a scopo preventivo. Infine, se la pancia vi appare dura per più giorni, consultate il ginecologo, che valuterà per l’eventuale prescrizione di farmaci.