Paracetamolo in gravidanza: è sicuro nei 9 mesi?

da , il

    Paracetamolo in gravidanza: è sicuro nei 9 mesi?

    Si può assumere il paracetamolo in gravidanza? O ci sono dei rischi per la mamma ed il feto? Iniziamo col dire che, in linea di massima, in gravidanza, il consumo dei farmaci va ridotto e limitato ai casi strettamente necessari. In questo periodo, infatti, è meglio cercare di risolvere eventuali problematiche con rimedi naturali, dato che i farmaci possono attraversare la placenta e danneggiare il feto.

    La raccomandazione fondamentale è quindi quella di rivolgersi al medico per ottenere la prescrizione e, anche quando questa non sia necessaria, occorre sempre un consulto prima di assumere qualsiasi farmaco in gravidanza, anche quelli da banco. Per quanto riguarda l’assunzione del paracetamolo in gravidanza, essa non è sconsigliata, anzi, il paracetamolo è proprio uno dei farmaci più indicati in gravidanza per contrastare alcuni disturbi (per il mal di testa, per abbassare la febbre o come antidolorifico).

    In ogni caso, pur non essendoci in genere controindicazioni nell’assunzione del paracetamolo in gravidanza, è sempre indispensabile consultare prima il ginecologo.