Parto cesareo: non sempre è indispensabile!

da , il

    Parto cesareo: non sempre è indispensabile!

    Recenti studi condotti sugli interventi chirurgici hanno evidenziato come, un po’ per alcuni preconcetti dei medici e un po’ per motivi economici, molti interventi risultano essere effettuati senza il giusto scrupolo fino a risultare, in alcuni casi, perfettamente inutili! In questo senso è significativa anche la scelta del parto cesareo, molto spesso incoraggiata dai medici senza reali e giuste motivazioni. Quanto detto è confermato da alcune ricerche tra cui se ne può segnalare una che mette in evidenza come le nascite con parto cesareo al sud siano nettamente superiori a quelle del nord. In particolare, da alcuni dati rilasciati dal Ministero della Salute nell’aprile del 2010, si legge chiaramente che presso l’Azienda ospedaliera di San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona, a Salerno, ben il 67,83 per cento delle donne incinte mette al mondo figli con il parto cesareo.

    Di contro, all’ospedale Fatebenefratelli di Erba (Como), il ricorso al parto cesareo è solo per il 10,64 per cento dei casi. Questi dati non possono essere di certo una casualità! La situazione viene confermata dal fatto che nelle cliniche private i parti cesarei costituiscono la norma per le nascite. Quando il parto cesareo è davvero indispensabile? E che strumenti hanno le future mamme per proteggersi quando vorrebbero evitare questo tipo di parto? Il parto cesareo risulta indispensabile quando la vita della madre è a rischio (come nel caso di rottura dell’utero), se nessuna manovra riesce a migliorare la posizione podalica del bambino, oppure se il medico denota qualcosa di strano nell’andamento del travaglio oppure nella registrazione del battito cardiaco fetale e delle contrazioni uterine.

    Queste non sono chiaramente le uniche ipotesi ma, di sicuro, il numero di parti cesarei è talvolta ingiustificato. Quello che si può consigliare alle future mamme è dunque, prima di dare consenso per questo parto, qualora si preferisse optare per quello naturale, considerare più di un parere medico che chiarisca, al di là delle possibili complicazioni in sala parto, se il ricorso al cesareo è davvero indispensabile!