Parto indolore: a Perugia al via il progetto ‘Ospedale senza dolore’

da , il

    Parto indolore: a Perugia al via il progetto ‘Ospedale senza dolore’

    Un parto indolore, grazie all’anestesia epidurale, gratuito e garantito 24 ore su 24, tramite prenotazione presso l’Azienda ospedaliera di Perugia. L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto ‘Ospedale senza dolore‘ (sottotitolo, ‘Battaglia in nome della dignità della persona’), presentato con una conferenza stampa alla presenza della presidente della Regione, Catiuscia Marini.

    Il progetto è stato avviato nel 2008, quindi in anticipo rispetto alla legge nazionale in materia, del 15 marzo 2010. Nell’ambito del progetto, che sarà attivo dalla fine di marzo, nasce ‘il parto indolore h24‘, destinato prioritariamente a ridurre il numero di parti effettuati con taglio cesareo.

    Ricordiamo che l’Italia è il paese dove si effettua il numero maggiore di parti con taglio cesareo. Per quanto, invece, riguarda l’incidenza del fenomeno in Umbria, nel 2010 i parti all’ospedale Santa Maria sono stati 2017 (566 le madri straniere) con 2070 bambini nati. Di questi oltre 2000 parti, il 37% sono cesarei. Nel 2011 invece, secondo i dati aggiornati a martedì mattina, i parti sono stati 353 con 365 bambini nati. ‘Uno degli obiettivi di questo servizio – ha spiegato il dottor Giuseppe Affronti, responsabile della struttura ostetrica – è quello di combattere la tocofobia, ossia la paura delle contrazioni, e quindi più in generale la paura del parto‘.

    A rendere operativo il progetto ci penserà una task-force di 15 specialisti, tra ginecologi, ostetriche e anestesisti. Il parto indolore, con anestesia epidurale, prima attivo solo a pagamento (760 euro) adesso è gratuito nella struttura umbra.

    Il messaggio chiaro che diamo e che qualifica l’Azienda sanitaria – ha spiegato il presidente della Regione, Catiuscia Marini, nel corso della conferenza stampa di presentazione – è che il servizio sanitario regionale si fa carico fino in fondo di tutte le opportunità che la scienza medica offre‘.