Pasqua in gravidanza: ricette e consigli

Questi giorni possono rivelarsi al contempo croce e delizia per le future mamme, che si trovano a vivere giornate calde che invogliano a stare all’aria aperta, ma anche feste in cui ci si concede grandi abbuffate. Cosa mangiare e cosa evitare, quindi, questi giorni di Pasqua? Come affrontare la gravidanza e per quali ricette optare?

da , il

    Pasqua in gravidanza: ricette e consigli

    Le ricette da consigliare alle mamme in gravidanza per Pasqua sono tante. Altrettanti i consigli per affrontare al meglio queste feste. Sì, perché questi giorni possono rivelarsi al contempo croce e delizia per le future mamme, che si trovano a vivere giornate calde che invogliano a stare all’aria aperta, ma anche feste in cui ci si concede grandi abbuffate. Caffè, alcolici, dolci, sono solo alcune delle mille proposte culinarie con cui si trovano a dover avere a che fare anche le donne incinte. Cosa fare, quindi? Quali cibi evitare e quali, invece, possono essere consumati in tranquillità durante le feste di Pasqua?

    Cosa mangiare e cosa evitare

    La Pasqua è, per la maggior parte delle famiglie, anche un modo per consumare cibi e bevande a volontà. Fate attenzione, però, perché non tutti i piatti che prepariamo durante queste feste sono adatti alle donne in dolce attesa. In gravidanza, ad esempio, sono sempre consigliati i formaggi ed il latte, perché fonte di calcio e vitamina D, indispensabile per il benessere delle ossa e per la crescita dell’apparato scheletrico del feto. Da evitare, però, i formaggi morbidi e semi morbidi (come gorgonzola, brie, camambert), perché potrebbero contenere la Listeria monocytogenes, un batterio che causa la listeriosi. Vietato anche il latte da bere crudo appena munto, perché anche in questo caso potrebbero trasmettersi dei batteri al feto, alquanto pericolosi. Se avete intenzione di trascorrere qualche giorno in una cascina o in montagna quindi – dove spesso viene proposto di bere latte appena munto – evitate se aspettate un bebè. Durante queste feste (e per tutto il corso della gravidanza) dovreste anche evitare di consumare molluschi crudi e ostriche, perché contengono spesso la Salmonella Campylobacter e il virus dell’epatite A. Attenzione anche al pesce affumicato (come il salmone) perché potrebbe contenere il batterio della listeria. Per il resto, il pesce cotto può essere consumato senza particolari controindicazioni durante le feste e per tutta la durata della gravidanza. Per quanto riguarda le uova, sono permesse quelle cotte, ma non quelle crude per il rischio di salmonella. La maionese industriale può essere consumata senza problemi, ma non quella fatta in casa. Per la carne, fate attenzione alle carni crude o affumicate che vanno evitate a causa del rischio di contrarre la toxoplasmosi. Per la possibile presenza di Listeria monocytogenes vanno evitati anche tutti i paté di carne spalmabili e gli insaccati. Consumate, invece, frutta e verdura a volontà, anche durante queste feste. Fate attenzione, però, a lavarle accuratamente, anche se vendute come già lavate e pronte all’uso. Nessuna controindicazione per i cereali, come pasta e pane. Durante queste feste, però, consumateli con moderazione per evitare di prendere troppo peso. Per quanto riguarda gli alcolici, invece, sarebbe bene evitare sempre di berli. Optate per dei cocktail analcolici, freschi e alla frutta, sono salutari e non fanno ingrassare in gravidanza.

    Ricette consigliate

    E’ chiaro che ogni regione italiana propone, per il periodo di Pasqua, le sue ricette tradizionali. Dato che, però, in gravidanza occorre prestare attenzione ad alcuni alimenti, si può apportare qualche piccola variante al menù. Per primo, ad esempio, si può preparare una lasagna di verdure, mentre per secondo delle verdure al forno. Vanno bene anche quelle infarcite, ad esempio con della carne o del riso (come i peperoni ripieni di riso al forno). Il pesce al forno è sempre consigliato. Se, invece, dovete fare un pic-nic o una gita fuori porta, potete optare per una bella torta salata, a base di uova e spinaci, ma anche per le sue varianti alle verdure. Per i dolci, scegliete quelli secchi ed evitate, invece, quelli troppo grassi, ricchi di panna o cioccolato. Un bel pan di Spagna alla crema di frutta, ad esempio, può essere una buona alternativa. Insomma, in gravidanza cercate di adattare il menù, in modo che sia il più possibile confacente alle esigenze di un sano sviluppo del feto.

    Altri consigli per le feste

    Le ricette proposte rispettano a pieno le linee guida su cosa mangiare e cosa evitare in gravidanza, anche durante le vacanze di Pasqua. Durante questo periodo il consiglio è quello di evitare le grandi abbuffate, perché potrebbero provocare un fastidioso senso di pesantezza allo stomaco e favorire la comparsa dei chili di troppo! In gravidanza è sempre consigliato mantenere il giusto peso, evitando di prendere troppi chili. Fate attenzione, quindi, anche ai dolci, che abbondano nel periodo pasquale. Assumere troppi zuccheri potrebbe favorire anche la comparsa del diabete gestazionale. Insomma, mangiate spesso ed evitate le grandi abbuffate, anche durante queste giornate di festa. Per smaltire i pranzi e le cene abbondanti, poi, approfittando delle giornate soleggiate, potreste cogliere l’occasione per organizzare una gita fuori porta. Godetevi il sole, che aiuta a sintetizzare la vitamina D, una vitamina che non viene prodotta dal nostro corpo, ma che viene sintetizzata solo con l’esposizione al sole. Il feto necessita di questa vitamina per lo sviluppo dell’apparato scheletrico. Ricordate, in ogni caso, anche di non stancarvi troppo e di non stare troppo tempo in piedi; diversamente la schiena ne risentirebbe e, nel caso in cui deciderete di passare la Pasqua in casa, con amici e parenti, di non sobbarcarvi tutto il lavoro. Fatevi aiutare a preparare i pranzi e le cene pasquali!