Pasta per bambini: cosa cambia?

da , il

    Pasta per bambini: cosa cambia?

    Com’è la pasta per bambini? Esteriormente appare confezionata in scatole decorate con personaggi dei cartoni animati o dei supereroi e viene prodotta in forma più accattivanti dei tradizionali spaghetti o rigatoni, ad esempio fiori, stelle etc. Anche i testimonial vengono scelti tra i personaggi più amati dai più piccoli. Ma cosa cambia nella composizione? In effetti nulla: a dispetto delle suggestioni si tratta semplicemente di pasta per adulti. La pasta è fatta di acqua, semola e grano: la mescolanza di questi ingredienti può generare il rischio di contaminazione da micotossine, pericolose muffe tossiche che possono formarsi.

    Nei casi più gravi le micotossine possono addirittura essere cancerogene: per questo motivo sono sottoposte a controlli precisi e sono consentite dalla legge solo in dosi estremamente ridotte espresse in parti per miliardo (ppb). Le norme sulla pericolosità delle muffe individuano due livelli di sicurezza: uno per gli adulti e l’altro, ovviamente più basso, per gli organismi più delicati dei bambini. Il problema è che la pasta venduta come prodotto dell’infanzia in realtà viene prodotta seguendo i limiti indicati per gli adulti. Niente di illegale perché nessuna legge impone di aumentare la percentuale di semola per rispondere alle esigenze dei più piccoli che comunque non ingeriscono quantità eccessive di pasta, ma è evidente che se il prodotto viene venduto come alimento per l’infanzia la situazione è poco chiara. Gli esperti del Labs, Laboratorio di alimenti, benessere e sicurezza dell’Università Federico II di Napoli, hanno esaminato note marche di pasta per bambini per testare la qualità del grano: prima di tutto per evitare allarmismi va precisato che l’aflatossina B1, la micotossina classificata come cancerogena, non è presente in questi prodotti. Sono state però rinvenute tracce in molte marche di altre due muffe: ocratossina A (OtA) e deossinivalenolo (Don). Ma se questi valori corrispondono a quelli degli adulti allora la pasta per bambini lo è solo per la forma e la confezione?