Pelle secca o pelle grassa in gravidanza, come curarsi

da , il

    Pelle secca o pelle grassa in gravidanza, come curarsi

    Durante la gravidanza sono molti i cambiamenti che subisce il fisico di una donna, può capitare di avere una pelle più luminosa o più secca o più grassa, non ci sono regole generali. Ogni donna reagisce allo sconvolgimento ormonale della gestazione in maniera diversa. Durante i nove mesi di gravidanza sarà opportuno curarsi e cercare di prevenire i cambiamenti fisici che possono danneggiare la nostra pelle anche dopo la nascita del bambino. Vediamo insieme come si possono prevenire e curare la pelle secca o quella grassa durante il periodo della gestazione senza adoperare prodotti aggressivi.

    Cura della pelle grassa in gravidanza

    E’ abbastanza frequente avere brufoli in gravidanza, la causa sono gli ormoni che aumentano la produzione di sebo (la sostanza oleosa con proprietà antibatteriche che viene secreta sulla superficie cutanea), che può rendere la pelle grassa e predisporla ai brufoli.

    Ovviamente non si potranno usare farmaci se non sotto lo stretto controllo del ginecologo. Bisognerà invece bere molta acqua e seguire una dieta equilibrata ricca di frutta e verdura fresca. Dopo la dodicesima settimana si potranno tamponare i brufoli con dell’olio di Melaleuca, un olio con proprietà antibatteriche che riducono le infiammazioni. Per pulire la pelle si potrà utilizzare una volta alla settimana dell’olio di mandorle con un po’ di zucchero o sale che fungeranno da scrub.

    Cura della pelle secca in gravidanza

    Molte donne con la pelle secca invece vedranno il loro problema peggiorare verso la metà della gravidanza, le cause sono gli aumentati livelli di estrogeni. Le variazioni della pelle dipenderanno, come vi dicevo, dalla risposta di ogni donna, agli ormoni della gravidanza nel corpo.

    Anche qui bisognerà bere molta acqua e non esagerare con il riscaldamento o l’aria condizionata in casa che possono favorire la secchezza della pelle. Sarebbe opportuno mettere delle vaschette con dell’acqua vicino ai termosifoni. Usare detergenti delicati per il viso e durante la notte applicare un idratante che agisca mentre si dorme. L’olio di mandorle può essere applicato anche per la pelle secca, sul viso magari una volta alla settimana prima di lavarsi.