Pianto del neonato? Colpa della vitamina B12

da , il

    Pianto del neonato? Colpa della vitamina B12

    Il pianto del neonato è l’ossessione di tutti i neo genitori, che non sanno come calmarlo e soprattutto non sono in grado di risalire alle cause che lo determinano. E allora fioccano i consigli di amici e parenti che ci sono passati prima: non dare il ciuccio, cullarlo fra le braccia fino allo sfinimento, fagli ascoltare una musica rilassante.

    Ma oggi un prezioso suggerimento arriva dalla scienza. Secondo una ricerca del Public Health Service in Olanda a placare il pianto del neonato basterebbe una vitamina del gruppo B, più precisamente la vitamina B12. Vitamina che sarebbe meglio fosse assunta già in gravidanza dalla mamma.

    Secondo quanto suggerito da questo studio che ha preso in esame 3.000 donne in dolce attesa e i loro livelli di vitamina B12 le mamme che hanno livelli relativamente alti di questa vitamina mettono al mondo bambini più tranquilli. Alla nascita, tutti i bambini sono stati monitorati per un po’ di tempo e il risultato era che le mamme che avevano dosaggi bassi di vitamina mettevano al mondo bambini che piangevano e gridavano ben otto volte di più rispetto a chi aveva livelli normali.

    Questo probabilmente sarebbe dovuto alla carenza di vitamina B12 che ostacola lo sviluppo delle cellule nervose del cervello, aumentando l’irritabilità dei bambini. Allo stesso modo il sonno naturale dei bambini potrebbe essere sempre interrotto a causa del minor rilascio di melatonina nei soggetti con bassi livelli di vitamina B12.

    La B12 si trova in molti alimenti come le bistecche, le uova, il pollo e per questo le mamme vegetariane o vegane che, secondo gli scienziati, non riuscirebbero ad assumere livelli abbastanza elevati di questa vitamina sarebbero quelle più a rischio. Le donne incinte, secondo questi ricercatori, dovrebbero basare la propria alimentazione su: carne rossa, latticini, cereali, pollo, fegato, crostacei e molluschi, in quanto fonti naturali di vitamina B12 ma d’altra parte è anche vero che molti dei cibi elencati sono generalmente sconsigliati in gravidanza.