Pillola anticoncezionale: a cosa serve?

da , il

    Pillola anticoncezionale: a cosa serve?

    A cosa serve la pillola anticoncezionale? A molte sembrerà una domanda banale: ovviamente viene usata dalle donne che non vogliono restare incinta. Ma quante di voi conoscono realmente tutti i possibili usi della pillola? E allora è tempo di conoscerla bene visto che la pillola è nostra amica addirittura dal 1950! Secondo il 73% dei ginecologi italiani il pregiudizio iniziale secondo cui la pillola poteva creare problemi al fisico della donna è stato ormai definitivamente abbattuto.

    Certamente ci sono delle controindicazioni da tenere presente (e per questo la pillola va iniziata sempre dietro prescrizione medica) ma oggi la medicina dominante è concorde nel ritenere che la pillola è un alleato per la salute delle donne. Del resto con il tempo il livello ormonale delle pillole in commercio è notevolmente diminuito. Durante il congresso della Sigo è emerso che prendere la pillola aumenta la fertilità femminile. Sapevate che la pillola vi fa anche un seno più bello? Grazie agli estrogeni, in dosi controllate, si ha un seno più tonico e sodo. La pillola serve anche a regolare problemi di iperandrogenismo, con conseguente scomparsa di peli o baffetti di troppo. Regolare gli ormoni serve anche a ridurre l’acne rendendo meno grassa la pelle. La pillola, per le donne intorno ai 40 anni, può essere un metodo per prevenire disturbi come cisti ovariche, emorragie, fibromi e carcinomi dell’utero e dell’ovaio. Questo aiuta ad entrare nella menopausa più serenamente: in quel momento la pillola andrà poi sostituita con una terapia ormonale specifica. In alcuni casi estremi eccezionali, ad esempio in vista di una gara importante o di un’altra situazione in cui volete essere nel pieno delle forze e invece scoprite che avrete le mestruazioni proprio in quei giorni? Con la pillola, iniziando direttamente la confezione successiva, potete saltarle. Ovviamente non bisogna mai abusare di questo sistema puramente eccezionale.