Preparazione al parto con lo yoga

da , il

    Preparazione al parto con lo yoga

    Lo yoga affonda le sue radici nella religione induista. E’ un sistema complesso che ha lo scopo di condurre chi lo pratica al congiungimento con il Prana, l’energia vitale che secondo l’Induismo permea tutti gli esseri viventi e che è possibile incanalare nel proprio corpo con la tecnica di controllo ritmico della respirazione che costituisce uno dei capisaldi dello yoga. L’interpretazione occidentale di questa disciplina priva di questa connotazione trascendentale, condivide invece le posizioni e le tecniche respiratorie per raggiungere uno stato di benessere psicofisico. A differenza di altre tecniche lo yoga lavora con l’insieme della persona, quindi sia sull’aspetto fisico che su quello mentale. Ecco perché lo yoga può risultare un valido aiuto per prepararsi al meglio al parto.

    Durante il parto infatti potrà essere molto utile saper respirare bene e avere muscoli tonici. E lo yoga può aiutare proprio in questo. L’ideale è frequentare un corso specifico per gestanti in modo da far lavorare i muscoli giusti e apprendere le tecniche respiratorie più adatte all’evento.

    Molti ospedali, cliniche e palestre organizzano corsi di yoga specifici per le future mamme. Tutte possono iniziare in quanto lo yoga è adatto anche a chi non ha un fisico allenato o da sportiva. Si può consigliare solo di consultare il ginecologo prima di iniziare.

    Grazie a questa disciplina la futura mamma viene aiutata a mantenere una corretta postura e a potenziare la muscolatura di schiena e gambe particolarmente esposte al peso del pancione. Inoltre imparare a respirare in modo corretto sarà utilissimo durante il travaglio, per assecondare il dolore delle contrazioni e accompagnare il bambino alla nascita.

    Infine non sono da trascinare gli effetti antistress dello yoga particolarmente d’aiuto nel corso della gravidanza e ovviamente nella fase del parto.