Quale costume da bagno bisogna scegliere in gravidanza?

Quale costume da bagno bisogna scegliere in gravidanza?
da in Consigli mamma, Gravidanza, Gravidanza in estate, Mamma
Ultimo aggiornamento:
    Quale costume da bagno bisogna scegliere in gravidanza?

    Quale costume da bagno bisogna scegliere in gravidanza? Meglio quello intero o il due pezzi? E, è consigliabile sceglierne uno di qualche taglia in più? Insomma, le domande che le future mamme si fanno anche su questo piccolo problema sono tante. In realtà, molto dipende anche dai gusti e dal fisico che si vuole valorizzare, come accade anche per le donne che non hanno il pancione. Tuttavia, in ogni caso, si consiglia alle donne in attesa di non tenere troppo indosso il costume bagnato perché questo potrebbe favorire la comparsa di infezioni (come la candida o la cistite), già più diffuse in gravidanza. Quale costume scegliere, invece?

    Anche in gravidanza è fondamentale che le donne si sentano a loro agio. Sentirsi belle anche in questa fase è assolutamente consigliato; le donne in attesa devono apprezzare tutti i cambiamenti che la gravidanza comporta. E tutte le donne sono sempre più belle con il pancione! Nella scelta tra il due pezzi o il costume intero, dunque, va preferito quello che più mette a suo agio ciascuna donna. Il costume intero affina la silhouette e nasconde di più la pancia, inoltre è più comodo per nuotare in tranquillità e proteggere il pancione dal sole troppo forte. Di contro, impiega più tempo ad asciugarsi e, chiaramente, non consente un’abbronzatura semi-integrale. Il costume a due pezzi, invece, è meno comodo per nuotare liberamente, ma impiega molto meno ad asciugarsi. Se decidete di indossare questo costume nei nove mesi – e soprattutto negli ultimi – abbiate almeno cura di cospargervi di una crema solare adatta. Proteggete soprattutto la famosa “linea nigra” o “linea alba” che compare solitamente nel secondo trimestre e interessa la zona che va da sopra l’ombelico al pube.

    Comunque, sia che scegliate il costume intero, sia che optiate per quello a due pezzi, cercatene uno con alcune caratteristiche particolari. Dato che nei nove mesi il seno aumenta abbastanza di volume, sarebbe inutile scegliere un costume con delle coppe troppo imbottite.

    Anche le bretelle che si legano dietro il collo potrebbero essere non adatte a un seno troppo cresciuto di volume. Per la parte bassa, invece, se scegliete il due pezzi, optate per uno slip basso che passi sotto la pancia.

    In linea di massima, occorre scegliere un costume che stia comodo, ma nello stesso tempo rispetti la propria taglia. In altre parole, il costume – specie quello intero – non deve stringere il pancione, ma deve aderire al corpo in modo da permettere movimenti naturali alla mamma. Dato che in gravidanza il corpo cambia in modo inaspettato, poi, prima dell’acquisto, misurate comunque bene il costume.

    In gravidanza, in generale, sarebbe da sconsigliare il topless perché la pelle nei nove mesi (specie quella del seno) diventa particolarmente delicata e quindi più soggetta alle scottature. Se, poi, non ci si sente a stare a proprio agio col pancione, si può abbinare il costume ad una piccola gonna portafoglio o ad un pareo. Se trovate i vostri glutei più ingrassati, infine, per prendere il sole in gravidanza potete optare anche per un modello di costume a forma di shorts.

    634

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Consigli mammaGravidanzaGravidanza in estateMamma
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI