Ragazzi autistici picchiati in un centro educativo: educatori in manette

da , il

    Ragazzi autistici picchiati in un centro educativo: educatori in manette

    Ragazzi autistici picchiati in un centro educativo: gli educatori in manette. La vicenda arriva da Ascoli Piceno dove sono intervenuti i carabinieri per liberare i giovani della “Casa di Alicè di Grottammare”. La struttura è un centro socio educativo riabilitativo per ragazzi autistici con età compresa dagli 8 ai 20 anni. Qui, gli operatori avrebbero perpetrato delle violenze nei loro confronti, come dimostrato da immagini e riprese video che hanno indotto il Gip del Tribunale di Fermo a disporre l’arresto di cinque educatori della struttura, oltre al sequestro dela cosiddetta “stanza di contenimento”.

    Le persone in manette

    Gli educatori, un uomo e quattro donne, sono finiti in manette con l’ipotesi di reato di maltrattamenti e sequestro di persona. Gli episodi sono stati registrati attraverso riprese video girate dai carabinieri grazie a un’inchiesta avviata nei mesi scorsi, documentando ggressioni con schiaffi, spintoni e altre violenze anche di tipo psicologico. La stanza del contenimento sarebbe stata adoperata per punire i ragazzi affetti da autismo.

    La violenza contro i ragazzi autistici

    La vicenda di San Benedetto del Tronto rappresenta l’ennesimo episodio di violenza sui giovani indifesi e ricorda ciò che è accaduto qualche tempo fa anche in una struttura di Bisceglie o persino, in passato, il caso del bambino imbavagliato all’asilo. I carabinieri hanno precisato come i ragazzi autistici non avessero manifestato atteggiamenti violenti.