Recite di Natale per bambini: le regole di comportamento per i genitori

da , il

    Recite di Natale per bambini: le regole di comportamento per i genitori

    Uno dei momenti più emozionanti per le mamme che hanno i figli che frequentano asilo o scuola elementare è la recita dei bambini. Solitamente ne vengono organizzate due: una a Natale e una a fine anno. Per i bambini è un’esperienza educativa molto importante: per la prima volta hanno un pubblico che giudica la loro esibizione anche se si tratta di genitori più emozionati di loro e che certo non possono essere oggettivi. Ma i bambini questo non lo sanno e vivono il momento della recita con agitazione ed entusiasmo. Molti si allenando facendo le prove della recita in casa.

    Con la loro semplicità riescono a stupire gli adulti che applaudono entusiasti. Ma la performance che più dovrebbe preoccupare in occasione di questi eventi è proprio quella dei genitori e di parenti e amici nel pubblico. Capisco l’emozione di vedere il proprio bambino sul palco che canta, recita o balla ma trattenere l’entusiasmo a volte evita di comportarsi in modo maleducato e ridicolo. A chi di voi non è mai stato ad una di queste recite potrà sembrare esagerato ma credetemi che si vedono scene fuori dal comune. Ecco allora un piccolo vademecum con tutto quello che i genitori devono portare alla recita insieme alla macchinetta fotografica o alla videocamera digitale.

    - Educazione: questa è in assoluto la cosa più importante, senza la quale manca tutto il resto. Evitate quindi di spingere o di coprire la visuale al resto del pubblico restando in piedi in platea.

    - Contegno: evitate scene del tipo ‘quello è mio figlio’!

    - Puntualità: gli spazi sono piccoli e i posti numerati. Se arrivate tardi evitate di parcheggiare la macchina in doppia fila e di spingere per sedervi tra le prime file (anche se questi due atteggiamenti sarebbero già esclusi dalla voce ‘educazione’).

    - Sorrisi e applausi per tutti i bambini, soprattutto per quelli che sbagliano: non è una gara per eleggere il bambino più bravo ma una festa per tutti gli alunni. I bambini sono già abbastanza tesi: il vostro compito di genitore è fargli vivere questa esperienza come un gioco.