Regali di Natale per bambini, cucina o macchinetta

da , il

    Regali di Natale per bambini, cucina o macchinetta

    I giochi per bambini sono sessisti, inutile ribadire il contrario, cucine e bambole per le bambine di fronte a gru e macchinine dei maschietti non reggono il confronto, è evidente come pubblicità e cultura occidentale influiscano anche sulla scelta dei giocattoli, scelta che spesso viene fatta dai bambini stessi anche a Natale. Ma come gestire questa ondata di discriminazione infantile senza ferire i cuoricini dei bambini, che solitamente amano scambiarsi i giocattoli senza porsi molti quesiti di genere?

    Purtroppo non v’è soluzione se non cercare regali di Natale bisex, scelta che esclude a priori qualche centinaia di proposte, si possono però raggiungere dei compromessi, per esempio se viene chiesto una cucina per imitare mamma e papà si può convertire la richiesta in una bancherella della frutta, gioco bipartisan assolutamente per maschi e femmine, banditi scelte come lavatrici o ferri da stiro, meglio la cucina. Bisogna però ammettere che il fascino della cucina in miniatura sta conquistando molto anche i maschietti, evidentemente i papà di oggi cucinano molto di più di ieri.

    Oppure invece di regalare lo stesso oggetto in versione rosa e azzurro cercate un verde acido per tutti, e se proprio la bimba desidera una bambola non negatela per questioni femministe ma magari scegliete una versione elegante senza pannolini lavabili o bave varie.

    Inutile regalare le macchinine alle femminucce e le bambole ai maschietti, vi fareste odiare, le differenze di genere non sono state inventate dai commercianti, per questo negarle totalmente non è la soluzione, arginarle un pochino cercando di non trasformare la bimba in una massaia di quattro anni e il bimbo in un rude meccanico di cinque potrebbe essere la soluzione ideale.