Regole in famiglia: somigliate più ai Simpson o ai Flanders?

da , il

    Regole in famiglia: somigliate più ai Simpson o ai Flanders?

    Ogni nucleo familiare ha le proprie regole di convivenza: in alcuni casi sono più rigide in altri eccessivamente elastiche da creare confusione. Qual è il tuo modello familiare e soprattutto quale dovrebbe essere quello della famiglia ideale? La tv ci offre diversi spunti: prendiamo ad esempio due famiglie diametralmente opposte della città di Springfield, i Simpson e i Flanders. Il vostro rapporto genitori figli rispecchia quello di Homer e Bart? A dire il vero nessuno dei due modelli andrebbe preso ad esempio anche perché ovviamente si tratta di situazioni esasperate per esigenze televisive e per creare l’ironia alla base del cartone animato.

    In casa Simpson il caos regna sovrano mentre le regole della famiglia Flanders non sono altro che la riproposizione di precetti religiosi. In realtà i principi alla base della convivenza vanno oltre la politica, la religione o il galateo. Vivere sotto lo stesso tetto non è facile: ognuno ha la propria personalità e gli scontri sono inevitabili anche perché, se abbiamo la facoltà di scegliere gli amici, non vale lo stesso per fratelli, genitori e figli. Chi di voi vuole bene a suo fratello/sorella pur essendo consapevole che non avrebbe mai scelto un amico/a con il suo carattere? Eppure la famiglia significa qualcosa di più che vivere sotto lo stesso tetto: le regole non devono puntare solo al rispetto dei tempi e degli spazi di ognuno ma devono mirare a creare momenti di condivisione, ad esempio i pasti a tavola tutti insieme. Se pensi che la tua famiglia non abbia le regole giuste e temi che il rapporto con i tuoi figli ti stia sfuggendo di mano cercate di parlare apertamente di questo problema e di ritagliarvi piccoli riti familiari per essere più uniti nel rispetto dell’individualità di ogni componente. Questo può essere difficile soprattutto con figli adolescenti ma il dialogo in famiglia è fondamentale: la famiglia non sono solo le persone con cui viviamo ma il nostro punto di riferimento nella vita, il punto di partenza da cui creare un futuro personale.