Restare incinta: più difficile se hai problemi gengivali

da , il

    Restare incinta: più difficile se hai problemi gengivali

    Quando si cerca un bimbo e non ci riesce di restare incinta sono tanti i fattori che prendiamo in considerazione e gli esami a cui ci sottoponiamo, ma poche volte accade di prendere in considerazione la nostra igiene orale o i problemi gengivali da cui potremmo essere afflitte.

    Ebbene, uno studio australiano pubblicato su Obstetrics and Gynecology e presentato a Stoccolma in occasione del meeting annuale della Società europea della riproduzione umana e embriologia (Eshre) ha messo in luce come una donna che ha problemi gengivali incontra maggiori difficoltà a restare incinta.

    Lo studio, condotto da alcuni ricercatori della University of Western Australia a Perth, ha analizzato le informazioni sulla pianificazione e gli esiti della gravidanza di 3.416 donne incinte il 26% delle quali erano affette da problemi gengivali.

    Al termine dello studio è emerso che le malattie gengivali dilatano i tempi per restare incinta e che una scarsa igiene orale incide come l’obesità sulla possibilità di restare incinta subito.

    Ciò che è emerso dalla ricerca è che le donne affette da parodontite hanno dovuto aspettare oltre sette mesi, per restare incinte.

    I ritardi nel concepimento sono stati osservati tra le donne con più di 35 anni, tra quelle che fumano e quelle obese, tutti fattori di rischio già noti. Ma tra le donne che hanno impiegato più di un anno a restare incinte, una su tre soffriva di malattia gengivale.

    Tutte le donne in procinto di pianificare una gravidanza – dice Roger Hart, professore di Medicina della riproduzione alla University of Western Australia a Perth – dovrebbero essere incoraggiate a fare anche una visita dentistica per curare eventuali malattie gengivali prima di tentare di concepire. Più di un quarto delle donne incinte soffre di malattie gengivali e ci sono prove che queste siano collegate anche con aborto spontaneo o altri problemi come nati morti e nascite premature‘.