Sabato 16 aprile 2011

da , il

    Pensiero del giorno

    Decidere di avere un figlio è una scelta radicale. E’ decidere di avere per sempre il proprio cuore che cammina per il mondo, fuori dal proprio corpo. Elizabeth Stone

    Ricetta per bambini: pappa a base di patate

    Oggi parliamo di bambini da 0 a 12 mesi, qui di seguito una ricetta adatta ai bambini di 6 mesi che iniziano lo svezzamento.

    Ingredienti: 2,5 dl di brodo, 1 patata di circa 150 gr.

    Preparazione: sbucciate la patata, sciacquatela e tagliatela a dadini piuttosto piccoli. Mettete i dadini in un pentolino con il brodo ancora freddo e portate a ebollizione. Abbassate il fuoco e lasciate sobbollire per circa 10 minuti. Schiacciate la patata con una forchetta e completate la pappa come al solito con carne, formaggio, verdura e tutto il resto.

    Ricordatevi di non frullare la patata lessa che diventa collosa. Se temete di non dare con questa pappa un nutrimento sufficienti, ecco l’apporto di 150 gr di patate (in corsivo) e (tra parentesi) 30 gr di crema di cereali corrispondenti a 2 cucchiai da tavola colmi. Calorie 130 (113), carboidrati 27 (23,5), fibre 2,4 (1,2).

    Giochi da fare: il cesto dei tesori

    Il cesto dei tesori è uno dei primi e più stimolanti giochi da preparare e proporre ai bambini dai 6 mesi ai 3 anni. Tecnicamente si chiama ‘gioco euristico‘ ed è un gioco semplice fatto con materiali di recupero per sviluppare tutte le abilità manuali dei nostri bimbi e tenerli impegnati. Vi serviranno solo un cesto alto al massimo 10 cm e tutti gli oggetti che trovate in casa che pensate possano interessare al bimbo tipo: cucchiai di legno, piccoli pentolini, delle scatole in plastica, delle bottigliette di plastica con dentro del riso o dei bottoni e poi attivate la fantasia, al bambino basterà sperimentare con colori ed i suoni.

    Fiaba per bambini: 44 gatti

    A leggere favole ai bambini si può cominciare già da quando sono nel nostro ventre, si abitueranno ad ascoltare ed a immergersi nelle storie. Un’altra cosa molto carina da fare però sarà anche raccontare delle storie cantate. Ecco di seguito la canzone dei 44 Gatti da ascoltare in streaming con subito dopo il testo.

    A questo proposito la Gallicci Editore ha pubblicato una collana di piccoli libri con cd in cui si trova il testo delle canzoni da cantare e da ascoltare con i nostri piccoli. I disegni di 44 Gatti del libro della Gallucci sono di Nicoletta Costa, lo trovate in tutte le librerie al prezzo di 8,90 euro.

    Nella cantina di un palazzone

    tutti i gattini senza padrone

    organizzarono una riunione

    per precisare la situazione.

    Quarantaquattro gatti,

    in fila per sei col resto di due,

    si unirono compatti,

    in fila per sei col resto di due,

    coi baffi allineati,

    in fila per sei col resto di due,

    le code attorcigliate,

    in fila per sei col resto di due.

    Sei per sette quarantadue,

    più due quarantaquattro!

    Loro chiedevano a tutti i bambini,

    che sono amici di tutti i gattini,

    un pasto al giorno e all’occasione,

    poter dormire sulle poltrone!

    Quarantaquattro gatti,

    in fila per sei col resto di due,

    si unirono compatti,

    in fila per sei col resto di due,

    coi baffi allineati,

    in fila per sei col resto di due,

    le code attorcigliate,

    in fila per sei col resto di due.

    Sei per sette quarantadue,

    più due quarantaquattro!

    Naturalmente tutti i bambini

    tutte le code potevan tirare

    ogni momento e a loro piacere,

    con tutti quanti giocherellare.

    Quarantaquattro gatti,

    in fila per sei col resto di due,

    si unirono compatti,

    in fila per sei col resto di due,

    coi baffi allineati,

    in fila per sei col resto di due,

    le code attorcigliate,

    in fila per sei col resto di due.

    Sei per sette quarantadue,

    più due quarantaquattro!

    Quando alla fine della riunione

    fu definita la situazione

    andò in giardino tutto il plotone

    di quei gattini senza padrone.

    Quarantaquattro gatti,

    in fila per sei col resto di due,

    si unirono compatti,

    in fila per sei col resto di due,

    coi baffi allineati,

    in fila per sei col resto di due,

    le code attorcigliate,

    in fila per sei col resto di due.

    Sei per sette quarantadue,

    più due quarantaquattro!