Salute bambini, più a rischio i figli di mamme lavoratrici

da , il

    Salute bambini, più a rischio i figli di mamme lavoratrici

    Oltre a rischiare di diventare obesi, i bambini, figli di madri che lavorano hanno maggiori probabilità di avere problemi di salute, tra cui l’asma e danni da incidenti domestici, rispetto ai figli di madri che non lavorano.

    E’ quanto è emerso da una ricerca della North Carolina State University (Usa) che sarà pubblicata sul Journal of Health Economics e che ha esaminato 89.000 bambini dai 7 ai 17 anni – con almeno un fratello più piccolo – monitorati dall’indagine National Health Interview Survey dei Cdc tra il 1985 e il 2004.

    Quando la madre lavora, lo studio ha rilevato che i bambini hanno il 200 per cento di possibilità in più di andare incontro a uno di questi tre episodi: ricoveri notturni, crisi di asma, traumi domestici o da avvelenamento accidentale. ‘Non diamo giudizi di valore sulla decisione di lavorare o meno - precisa Melinda Morrill, che ha condotto l’inchiesta – ma forniamo una valutazione sui costi e i benefici di questa condizione‘.

    La conseguenza inevitabile di questo stato di cose è che le mamme finiscono per essere attanagliate dai sensi di colpa sentendosi responsabili di tutti i problemi e disagi dei loro bambini. Ma alla fine lo sono veramente?

    Studi precedenti avevano evidenziato che i bambini nati in famiglie in cui la madre ha un lavoro hanno maggiori vantaggi in termini di salute e istruzione grazie alla maggiore disponibilità economica familiare. Un dato questo che si pone in assoluta contraddizione con quanto emerso dalla ricerca. Dove sta la verità, allora?

    Nel mezzo. Come sempre. Ma ancora più importante di stabilire dove sta la verità è individuare le possibili soluzioni. In Italia, per esempio, alcune istituzioni stanno cercando di andare incontro alle esigenze delle mamme lavoratrici attraverso politiche volte a favorire la maternità.