Secondo figlio: come dividere equamente le attenzioni tra fratelli

da , il

    Secondo figlio: come dividere equamente le attenzioni tra fratelli

    I figli sono tutti uguali o esiste un ‘cocco di mamma’? Probabilmente è naturale avere maggiore intesa caratteriale con uno dei figli ma questo non deve andare a discapito degli altri. Quando nasce il secondo figlio può accadere che il più grande venga involontariamente trascurato e questo alimenta il sentimento di gelosia tra fratelli. Il fratello minore viene visto come l’elemento arrivato ad interrompere l’idillio con mamma e papà. E’ importante che i genitori distribuiscano equamente le attenzioni. Cosa fare per non fa sentire il più grande escluso?

    Prova a chiedergli di aiutarti a prenderti cura del fratellino o della sorellina. E’ importante però che sia anche lui a volerlo: se non è interessato non forzarlo o potrebbe vederlo come un obbligo ingiusto e noioso. In questo caso chiedi a lui cosa gli piacerebbe fare in casa per darti una mano: anche fare piccole faccende domestiche adatte ai bambini può essere un modo per responsabilizzarlo. Passare del tempo tutti insieme è fondamentale ma, soprattutto se la differenza tra i figli è tanta, è altrettanto importante ritagliarsi del tempo individualmente con ognuno di loro. Fatti aiutare anche dal papà in questo: lui ad esempio potrebbe andare al cinema con il maschietto mentre tu vai a prendere un gelato con la sorellina. Se non puoi dedicarti al più grande non dire frasi del tipo ‘ora devo dare da mangiare a tuo fratello’, non usare il più piccolo come scusante; dì piuttosto ‘più tardi potremo giocare insieme’.