Si può prendere l’aereo in gravidanza?

da , il

    Si può prendere l’aereo in gravidanza?

    Si può prendere l’aereo in gravidanza? Con le partenze estive, ma anche durante tutto l’anno con l’esigenza di fare qualche piccolo o grande spostamento, molte donne incinte si pongono questa domanda. Del resto, anche alcune compagnie aeree potrebbero avere delle difficoltà ad accettare a bordo delle gestanti. Ma, in questi casi, la preoccupazione maggiore è ovviamente quella per la salute e quindi se ci sia qualche controindicazione nel prendere l’aereo in gravidanza.

    In realtà, prendere l’aereo in gravidanza, non è di per sé controindicato e non ha implicazioni sulla salute della gestante e del feto. Anche in questo caso, però, la parola d’ordine è moderazione. I viaggi in aereo, infatti, sono indicati durante la gravidanza solo per brevi spostamenti (preferibilmente non oltre le due ore di volo). Il problema più grosso in questi casi, infatti, è un possibile ristagno del flusso sanguigno che, nelle persone maggiormente predisposte, può dare seri problemi alla circolazione. L’aereo in gravidanza, quindi, si può prendere, ma è preferibile farlo solo per brevi spostamenti non oltre le due ore di viaggio, proprio per evitare che, stando troppo a lungo sedute, si creino dei problemi alla circolazione.

    Comunque, prima di prenotare un volo aereo durante la gravidanza, è bene accertarsi prima che la propria compagnia aerea non faccia delle difficoltà in tal senso; ad esempio è possibile che questa chieda un certificato medico di buono stato di salute o che non accetti le donne incinte oltre il settimo mese. Proprio perché prendere l’aereo in gravidanza è sconsigliato per molte ore di volo, in questo periodo sarebbe preferibile evitare le mete tropicali e scegliere invece quelle vicine che garantiscano anche maggiore assistenza in caso di necessità.