Sicurezza bambini: i maggiori infortuni avvengono in casa

da , il

    Sicurezza bambini: i maggiori infortuni avvengono in casa

    La sicurezza dei propri figli è una priorità per ogni mamma: per questo tendiamo ad essere molto attente quando usciamo di casa e alcune rischiano di essere addirittura apprensive. Ma in realtà, secondo quanto emerge dai dati raccolti dai nosocomi italiani, statisticamente il maggior numero di incidenti con vittime minori si verifica all’interno delle mura domestiche. Questo succede proprio perché in casa ci sentiamo più rilassate e quindi lasciamo i nostri bambini maggiormente liberi di esplorare il mondo che li circonda, sottovalutando i pericoli che si nascondono nell’ambiente domestico.

    I bambini sono curiosi: esplorano il mondo annusando, toccando e ingerendo oggetti. I numeri parlano chiaro: ogni anno sono migliaia le vittime infantili di incidenti domestici. Secondo i pediatri più della metà di questi incidenti potrebbero essere evitati con delle accortezze: per evitare i soffocamenti è opportuno evitare di lasciare oggetti piccoli e ingeribili a portata di mano. Molto comuni sono anche cadute e scivoloni: in questo caso sono utili tappeti antiscivolo per attutire la caduta. Anche le prese elettriche vanno coperte in maniera opportuna. Le attenzioni raddoppiano in caso di neonati: non bisogna lasciarli soli al fasciatoio. Evitate di avere per casa specchi o oggetti di vetro o altro materiale tagliente. Spigoli e angoli sporgenti vanno coperti con materiale morbido. Molta attenzione va prestata anche al rischio di intossicazione o avvelenamento: il detersivo o altri liquidi potenzialmente dannosi non vanno mai lasciati sul tavolo o sul pavimento.