Sindrome del tunnel carpale, colpisce 1 donna incinta su 4

da , il

    Sindrome del tunnel carpale, colpisce 1 donna incinta su 4

    Colpisce una donna incinta su quattro e presenta dei sintomi abbastanza inequivocabili: sensazione di intorpidimento alle mani, che in talvolta può tramutarsi in dolore vero e proprio. Stiamo parlando della sindrome del tunnel carpale, un disturbo legato all’irritazione del nervo mediano, che può fare la sua comparsa intorno al terzo trimestre di gravidanza.

    Il tunnel carpale è un sottile canale situato all’interno del polso ed è costituito da tessuto osseo e da tessuto fibroso. Al suo interno si trovano il nervo mediano e i tendini dei muscoli flessori, quelli che vanno dalla mano all’avambraccio e che consentono di piegare le dita.

    La sindrome si manifesta quando il tunnel si restringe; il nervo, allora, viene compresso e si infiamma, causando i caratteristici sintomi. Esistono alcuni fattori che possono predisporre al malessere. Questa sindrome è infatti più diffusa tra le persone che svolgono professioni o azioni che comportano movimenti ripetitivi della mano, soprattutto del polso e delle dita come chi lavora al computer, cuce, lavora a maglia e/o all’uncinetto e manda parecchi sms col telefonino. Per le stesse ragioni colpisce alcune categorie in particolare, come i violinisti, i golfisti e i canoisti.

    Ma perché succede anche durante la gravidanza? Per svariate ragioni, anzitutto a causa dei liquidi in eccesso che determinano ritenzione idrica e per il gonfiore che spesso accompagnano la gravidanza, soprattutto nel corso dell’ultimo trimestre. In genere, i sintomi della sindrome del tunnel carpale scompaiono subito dopo il parto, quando sparisce il gonfiore. Fino ad allora, comunque, si possono mettere in atto accorgimenti in grado di ridurre la sofferenza.

    . Se il fastidio si presenta prevalentemente di notte, può essere utile dormire con il braccio sollevato con l’aiuto di coperte o cuscini facendo in modo che il polso resti fermo senza il rischio che si pieghi.

    . Quando la mano è intorpidita o particolarmente dolorante bisognerebbe scuoterla dolcemente tenendola in basso fino a quando la sensazione scompare.

    . Per diminuire il gonfiore, responsabile del disturbo, risulta utile immergere le mani nell’acqua fredda e poi nell’acqua calda, in modo da stimolare la circolazione.

    . Quando si lavora al computer è fondamentale sistemare la sedia in modo da non dover flettere i polsi in avanti mentre si utilizza la tastiera. Inoltre, è consigliabile tenere gli avambracci appoggiati alla scrivania.

    . In generale, una donna che aspetta un bambino dovrebbe evitare tutte le occupazioni che costringono le mani a gesti ripetitivi e forzati. Quindi, se fate un lavoro che richiede questo genere di movimenti attrezzatevi con delle tastiere ergonomiche e delle polsiere da indossare. Inoltre, la sedentarietà è nemica della salute, risulta dunque indispensabile prendersi qualche pausa dal lavoro per rilassare e distendere le mani.