Singhiozzo nei neonati, come farlo passare naturalmente

da , il

    Singhiozzo nei neonati, come farlo passare naturalmente

    Il singhiozzo nei neonati è un disturbo molto comune, come farlo passare naturalmente? Il singhiozzo nei neonati, comunque, non deve preoccupare particolarmente i genitori e di solito passa da sé dopo pochi minuti. I rimedi per far passare naturalmente il singhiozzo in caso di persistenza del fastidioso, sono molto semplici; ad esempio, si può dare al bimbo un cucchiaino di acqua tiepida oppure semplicemente fargli il solletico al nasino per provocare uno starnuto.

    Se invece il neonato singhiozza subito dopo la poppata si può offrirgli il seno o il biberon; anche questo espediente serve a calmare naturalmente il singhiozzo. Il singhiozzo nei neonati può anche essere causato dall’ingestione di aria da parte del piccolo durante la poppata; in tal caso può essere molto utile mentre si allatta far aderire la bocca ben aperta del piccolo a tutta l’areola e non solo al capezzolo del seno, oppure tenere il biberon ben inclinato e con la tettarella piena di latte. In commercio sono poi disponibili alcune tettarelle specifiche che dispongono di una speciale valvola anticolica per garantire un flusso regolare del latte durante la poppata, consentendo al bimbo di non ingerire aria e riducendo singhiozzo, rigurgito (fuoriuscita dalla bocca di parte del latte ingerito) e coliche gassose. Il singhiozzo nei neonati, quindi, resta un disturbo che non comporta alcun effetto sulla salute e tende a passare con la crescita, ma se il bimbo ha superato i 18 mesi di età è consigliabile consultare il pediatra, soprattutto se il singhiozzo è frequente. Pur se di rado, il singhiozzo frequente, infatti, potrebbe riguardare e segnalare un disturbo dello stomaco o dell’ intestino o anche dell’apparato respiratorio