Singhiozzo nel neonato, cosa fare per farlo passare

da , il

    Singhiozzo nel neonato, cosa fare per farlo passare

    Cosa fare in caso di singhiozzo nel neonato, soprattutto se il disturbo è particolarmente frequente? Il singhiozzo frequente nei neonati è un disturbo molto comune che però non deve preoccupare particolarmente i genitori. Il singhiozzo è una contrazione involontaria e ripetuta del diaframma, il muscolo che separa gli organi del torace da quelli dell’addome. Diverse sono le cause del singhiozzo nel neonato. Esso per la maggiore è dovuto all’immaturità del sistema di coordinamento dei riflessi dell’apparato gastrointestinale.

    Questa immaturità è fisiologica, cioè è tipica dei primi mesi di vita, quindi il singhiozzo nel neonato non deve preoccupare. Il neonato poi tende più spesso a soffrire di singhiozzo nei primi mesi di vita se aveva già iniziato a singhiozzare nel pancione; infatti il feto può iniziare a singhiozzare quando è ancora in pancia. Tra le cause del singhiozzo nei neonati anche gli sbalzi di temperatura, il rigurgito e l’ingestione di aria durante le poppate. In ogni caso il singhiozzo nel neonato non deve preoccupare, anche perché tende a passare con la crescita, senza alcuna conseguenza sulla salute del neonato. Cosa fare in caso di singhiozzo nel neonato? Come farlo passare specie se frequente? In realtà non ci sono molti rimedi in questi casi, però si può adottare qualche piccolo accorgimento. Tra le cose che si possono fare in caso di singhiozzo nel neonato, quella di offrire al piccolo un cucchiaino di acqua tiepida oppure in alternativa si può offrirgli il seno per la poppata.