Sport bambini, il cloro della piscina non sviluppa asma

da , il

    Sport bambini, il cloro della piscina non sviluppa asma

    Se vi era sorto qualche dubbio sul nuoto in piscina per i bambini, dubbi leciti dati i presunti allarmi di asma legata al cloro, uno studio recente dovrebbe tranquillizzare le ansie materne e spingere molti genitori a optare per il sano nuoto. In sintesi la ricerca, pubblicata su American Journal of Respiratory and Critical Care Medicine, sostiene che i bambini che praticano nuoto non presentano rischi maggiori di diventare asmatici, e se già presentano il sintomo, possono solo migliorare. Esattamente il contrario di quanto sostenuto poco tempo fa quando alcuni scienziati avevano trovato un legame tra asma e cloro.

    Il nuovo studio ha analizzato oltre 6000 bambini, di età compresa da 0 a 10 anni, i dati hanno dimostrato che in chi frequenta regolarmente le piscine con cloro non aumenta il rischio di asma, anzi il nuoto migliora le funzionalità polmonari. Niente aumento di asma quindi per i bambini che praticano il nuoto in piscina, in passato il cloro veniva ritenuto responsabile di tale disturbo perchè contenente ammoniaca, oltre ai liquidi organici dell’acqua, evidentemente questo non è vero, almeno per chi fa nuoto a livello non agonistico.

    Frequentare le piscine un paio di volte a settimana non fa male, anzi, non a caso il nuoto viene spesso ritenuto uno degli sport più indicati per i bambini, movimento, respirazione, gioco, coordinamento. Tutto dipende dalla manutenzione delle piscine, e non solo per l’asma.