Suri Cruise e la letterina a Babbo Natale: 130.000 dollari di regali

da , il

    Suri Cruise e la letterina a Babbo Natale: 130.000 dollari di regali

    Suri Cruise, la famosa figlioletta di Tom Cruise e Katie Holmes, come tutti i bambini del mondo, ha scritto quest’anno la letterina a Babbo Natale. Ma cosa avrà chiesto la piccola Suri? A quanto pare tra i desideri della piccola star ci sono regali da donna navigata, ma non solo anche da donna alquanto agiata. Ben 130.000 dollari di regali. In tempi di crisi la letterina della nostra piccola Suri potrebbe suscitare in noi due reazioni: la prima una tenerezza infinita, una bimba che sogna di essere una principessa, ci fa venir voglia di esaudire i suoi desideri, la seconda un vero e proprio schiaffo alla miseria!

    ‘Caro Babbo Natale, sono Suri Cruise, quindi vorrei’, ci sarà scritto questo? Chi lo sa, in ogni caso in cima alla lista della letterina a Babbo Natale scritta dalla piccola stella ci sono un paio di orecchini di diamanti da 15.000 dollari, seguono un pony che ne costa oltre 100.000 e un vestito su misura per assomigliare ad una principessa delle fate, firmato ovviamente da un famoso stilista.

    A quanto pare i genitori di Suri vogliono assicurarle un Natale da sogno quindi la piccola sarà accontentata. Tom e Katie sono stati spesso criticati per l’educazione che stanno dando alla loro bella bambina. In effetti si parla di lei su tutti i giornali di gossip e saranno forse stati loro a dare la possibilità alle testate di pubblicare l’immagine della piccola.

    Oggi Suri Cruise ha solo 5 anni, è una bambina piccola con grandi desideri come tutti i bambini del mondo, c’è chi desidera un pupazzo, chi un’auto, chi un abito, chi un pezzo di torta, ognuno desidera questo con la stessa identità, starà poi ai genitori far capire che i desideri non sempre si avverano e che tutto quello che si riceve non è dovuto ma un po’ bisogna anche guadagnarselo.

    Speriamo che Suri riesca a vivere la sua fanciullezza tranquilla e che i genitori non la facciano crescere troppo in fretta.