Svezzamento: quando introdurre la mozzarella

da , il

    Svezzamento: quando introdurre la mozzarella

    Quando introdurre la mozzarella nello svezzamento dei neonati? La mozzarella è un formaggio ricco di grassi e per questo occorre attendere un po’ per introdurlo nello svezzamento del neonato. Come molte mamme già sanno, è importante non introdurre gli alimenti prima delle tappe indicate nel calendario dello svezzamento. Questo perché gli alimenti, se offerti prima , potrebbero provocare allergie o reazioni allergiche varie. Inoltre, molti alimenti, particolarmente grassi, possono risultare poco digeribili per il delicato organismo del neonato.

    Proprio per questo motivo, all’inizio dello svezzamento, è preferibile offrire al neonato i formaggi più poveri di grassi. Comunque, in ogni caso, è importante introdurre i formaggi nell’alimentazione del bambino molto gradualmente, anche nelle quantità, proprio perché i formaggi sono tendenzialmente maggiormente capaci di provocare allergie. Uno per tutti l’emmental, che può provocare tra le reazioni allergiche più marcate nei neonati. Quando introdurre invece la mozzarella nello svezzamento del neonato? La mozzarella di bufala andrebbe inserita nello svezzamento del bambino solo dopo l’anno di età e, comunque, con moderazione. Prima di questa età si può sopperire inserendo altri formaggi più digeribili e meno a rischio allergie.

    In particolare, secondo il calendario dello svezzamento, dai sei mesi di età si può introdurre nell’alimentazione del neonato il formaggio grattugiato tipo grana, mentre dai sette mesi è possibile utilizzare anche i formaggini per l’infanzia. A partire dagli otto mesi di vita del neonato, invece, è possibile introdurre anche la ricotta e la crescenza, formaggi freschi più digeribili.