Taglia in gravidanza, come calcolarla

da , il

    Taglia in gravidanza, come calcolarla

    Come calcolare la taglia in gravidanza? Molte donne incinta non sanno qual è esattamente la loro nuova taglia non avendo i parametri per calcolarla ed avendo portato per anni sempre la stessa misura.

    Online si trovano moltissimi vestiti premaman fashion ma la difficoltà di conoscere la propria taglia in gravidanza rende incerte per l’acquisto alcune donne (anche se in realtà alcuni siti propongono il cambio merce o il recesso gratuito).

    Va detto in primo luogo che, si sceglie un marchi di qualità, tutti i capi di abbigliamento premaman sono realizzati in tessuto elasticizzato (con percentuale di elastomero minime del 3%) e con fascia elastica a vita bassa. Questo rende l’esigenza della scelta della taglia meno pressante e permette agli abiti di adattarsi meglio alle forme del corpo.

    Nel dubbio comunque sempre meglio una taglia in più che una più piccola (questo non vuol dire ovviamente che dovete vestirvi come un tendone da circo).

    Molto dipende ovviamente dal peso preso durante la gravidanza, dalla taglia di partenza e dal mese di gestazione. Una donna alle prime settimane di gravidanza che ha preso un paio di chili può limitarsi a prendere una taglia più grande. Il problema inizia con il crescere del pancione.

    La tecnica migliore è quella di fornire al negoziante le misure di un pantalone o di un vestito pregravidanza e le misure del seno e del bacino attuali (basta usare un metro). Considerate che in media un giro vita di 88 cm e una misura dei fianchi leggermente superiore a 50 cm corrispondono ad una 46.