Tappeti gioco: quelli di gomma possono essere tossici

da , il

    Tappeti gioco: quelli di gomma possono essere tossici

    Quando si scelgono giochi per bambini la parola d’ordine è la sicurezza: i fatti di cronaca e gli incidenti dovuti all’ingerimento di piccole parti, alla tossicità dei materiali usati o al ferimento con parti taglienti ci spinge a controllare sempre la provenienza e la resistenza dei prodotti che acquistiamo e a scegliere solo giocattoli sicuri per i nostri bambini. A finire sotto accusa stavolta sono i tappeti gommosi per bambini: avete presente quelli a puzzle che si mettono a terra per far giocare i bambini sul pavimento? A lanciare l’allarme è il Belgio ma i tappetini stanno per essere messi al bando in tutti i Paesi dell’Unione Europea.

    A preoccupare in questo caso è il materiale nocivo di cui questi tappetini sono fatti, ovvero la formammide. Si tratta infatti di una gomma tossica e potenzialmente cancerogena. L’accusa non riguarda tutti i tappetini: prima di allarmarvi inutilmente quindi e di gettare quello che avete comprato controllatene la costituzione e in particolare verificate che non sia presente la sostanza incriminata. A partire dal 2011 la formammide sarà vietata in Europa ma alcuni Paesi hanno deciso di anticipare i tempi. In particolare questa sostanza si è dimostrata essere irritante per la pelle e gli occhi: nei casi dei tappetini puzzle il problema è amplificato perché i bambini ci gattonano sopra e spesso si sdraiano su di essi a stretto contatto con la bocca. Molti diranno che generazioni di bambini sono cresciute giocando su quei tappeti senza riportare alcun danno alla salute ed è vero: anche io da bambina lo avevo ma le ricerche scientifiche servono anche a tutelare la sicurezza dei bambini ed è davvero superficiale, oltre che pericoloso, ignorarle solo per pigrizia o per non voler spendere soldi per comprare un nuovo tappeto a norma con materiali atossici.