Tecniche di rilassamento naturali per il travaglio

da , il

    Tecniche di rilassamento naturali per il travaglio

    Prepararsi al parto è molto importante e sapere a cosa si va incontro può dare modo alla donna di affrontare il dolore nella maniera migliore. Esistono diverse tecniche di rilassamento che possono essere messe in pratica, molte vi saranno spiegate anche al corso pre-parto, dove vi mostreranno anche le posizioni migliori da assumere durante il travaglio per alleviare il dolore o come anche il futuro papà, un’ostetrica o chi vi accompagnerà potrà sostenervi ed esservi utile durante le contrazioni. Di seguito alcune delle tecniche di rilassamento che potrete utilizzare per gestire meglio il dolore.

    Rilassamento e respirazione

    Sapere come rilassarsi è fondamentale per conservare il controllo durante il travaglio e aumenta le probabilità di parto naturale. Una delle tecniche più seguite per alleviare e controllare i dolori delle contrazioni è quella della respirazione. All’inizio di ogni contrazione bisognerà inspirare lentamente e profondamente attraverso il naso. Trattenere il fiato per un paio di secondi e quindi espirare lentamente attraverso la bocca. Respirare in questo modo, molto lentamente, per tutta la durata della contrazione. Durante la respirazione sarebbe meglio rilassare tutti i muscoli del viso, per aiutarsi si può anche mettere della musica. Il rilassamento incoraggia il corpo a produrre endorfine, che sono analgesici naturali.

    Usare l’acqua

    Per alleviare il dolore delle contrazioni si può decidere di fare un bagno caldo. Se si ha mal di schiena si può fare una doccia puntando il getto d’acqua alla base della colonna. Una borsa d’acqua calda o dei teli bagnati di acqua calda posizionati alla base della schiena possono anche essere d’aiuto. Il calore aiuta a rilassare i muscoli, riduce la tensione e il dolore.

    Massaggi e aromaterapia

    In questo caso sarà utile la presenza del partner o dell’accompagnatore. Gli si chiederà di fare un massaggio. Sarà utile provare a visualizzare le mani che passano sulla schiena, le ricerche sostengono che questo aiuta la produzione di ossitocina, l’ormone che favorisce le contrazioni e quindi fa avvicinare il momento del parto. Si può provare anche a mettere delle gocce di salvia sclarea, gelsomino o rosa su di un fazzoletto e inalare durante il travaglio. Il massaggio e le inalazioni sostengono il rilassamento e anche qui la produzione di endorfine.