Terme per bambini: utili per raffreddore, otite, sinusite e pelle

da , il

    Terme per bambini: utili per raffreddore, otite, sinusite e pelle

    Abbiamo già parlato della possibilità di ricorrere alle terme in gravidanza. Frequentarle, a meno che non ci siano particolari effetti collaterali, non ha nessuna controindicazione particolare per la futura mamma (ovviamente vale sempre il consiglio di consultare prima il proprio ginecologo). Tuttavia, le terme possono essere frequentate anche dai più piccoli ed avere diversi benefici anche su di loro. In particolare, esse sono utili per la cura di raffreddore, bronchite, otite e sinusite. A questi disturbi si aggiungono le allergie, sia perenni che stagionali. Grazie alla loro azione decongestionante e antinfiammatoria, le acque termali agiscono sulle mucose di naso, gola, bronchi e delle vie e respiratorie più profonde.

    Il vantaggio più importante delle terme è che esse, pur funzionando in tutti questi casi come un farmaco, a differenza di questi ultimi, non hanno effetti collaterali ma, solo benefici sulla salute del piccolo. Tra l’altro, le terme possono essere frequentate dai più piccoli fin dagli otto, nove mesi di vita e i benefici dei trattamenti sono riscontrabili sin da subito. Diverse sono le possibilità per i bambini alle terme: inalazione di acqua termale attraverso l’aerosol, il getto diretto, le nebulizzazioni in ambienti specifici.

    Oltre che per il trattamento dei problemi connessi alla vie respiratorie, le terme sono utili ai più piccoli anche in caso di eczemi, irritazioni croniche della pelle e altre manifestazioni cutanee di tipo allergico. Inoltre, sono un valido aiuto per alleviare i disturbi della dermatite atopica, malattia che può manifestarsi fin dai primii mesi di vita con desquamamento, arrossamento, prurito e pelle secca.