Test di paternità: in Inghilterra è già disponibile in farmacia

da , il

    Test di paternità: in Inghilterra è già disponibile in farmacia

    Dice un vecchio proverbio che della maternità non c’è dubbio mentre della paternità mai certezza e, possiamo aggiungere noi, almeno non fino alla prova provata! Scherzi a parte, quello dell’accertamento della paternità è un problema secolare quanto controverso; sotto il profilo delle implicazioni psicologiche che comporta per il bambino che vi è sottoposto, della disciplina giuridica e oggi anche della disponibilità diretta per il pubblico. E infatti fa già discutere per tutti questi motivi la recente possibilità concessa ai papà inglesi di acquistare direttamente in farmacia il test di paternità, senza l’assistenza del tribunale o di altri organi giuridici. Si tratta di una sorta di test di gravidanza che, questa volta però, è in grado di accertare la paternità.

    Il nuovo prodotto è già disponibile in tutte le farmacie inglesi: un test di paternità da banco da effettuare comodamente a casa messo in commercio dalla famosa casa farmaceutica Boots. Il kit costa circa 35 euro e contiene tre tamponi da utilizzare per il prelievo della saliva. Una volta prelevati, i campioni della saliva del bambino e del padre vanno poi mandati in laboratorio per essere analizzati. Ad occuparsene la Anglia Dna Services al costo più o meno di altri 150 euro. Il risultato é garantito al 99,9% e si ottiene in soli cinque giorni. Unico limite per il test e i papà è che non può essere eseguito, senza il consenso della mamma, al di sotto dei 16 anni.

    Ancora una volta l’Inghilterra sembra essere molto all’avanguardia. Ma è davvero così? Di sicuro il test è stato accolto con successo, spopolando su internet e richiamando non pochi acquirenti, di sicuro questa singolare scelta può dipendere dal fatto che nel Regno Unito è contestata la paternità di un bambino su 25 ma, è anche vero, che dal punto di vista giuridico i risultati del kit non hanno alcuna valenza e che la notizia di questa novità non può essere esente da critiche, in particolare per la mancanza di attenzione sulle implicazioni psicologiche del test fai da te per i bambini. E voi, cosa ne pensate?