Tosse: può nascondere un’allergia

da , il

    Tosse: può nascondere un’allergia

    La tosse è uno dei disturbi più frequenti nei bambini che spinge i genitori a consultare il pediatra. La tosse può essere grassa oppure secca e va trattata distintamente a seconda dei casi. Tuttavia, è opportuno che i genitori che hanno a che fare con questo fastidio del piccolo considerino anche un’altra eventualità, e cioè che la tosse dipenda e sia la manifestazione di un’allergia. Le allergie sono dovute ad una iperattività del sistema immunitario che diventa sensibile a sostanze che sono normalmente innocue (come i pollini degli alberi, gli acari o le muffe). Quando l’allergene viene inalato gli anticorpi cominciano ad attaccarlo producendo sostanze irritanti come l’istamina, a livello dei tessuti che sono venuti a contatto con l’allergene stesso.

    Se questo è stato inalato le manifestazioni irritanti sono a carico dell’apparato respiratorio. Ecco che il bambino reagisce con starnuti, lacrimazione agli occhi, tosse (anche di tipo asmatico) oppure con scolo nasale. Come fare a distinguere la tosse grassa o secca da quella imputabile a sostanze cui il bambino è allergico? Il metodo è semplice anche per i genitori. Perché si possa prospettare un’allergia basta semplicemente osservare quando la tosse si manifesta effettivamente.

    Se la tosse compare a contatto con particolari allergeni e quindi di particolari sostanze, allora si può pensare ad un’allergia. L’ipotesi allergica non deve essere sottovalutata dai genitori quando si tratta di tosse o altri sintomi indiziari. Questo soprattutto se si considera che, purtroppo, le allergie tra i bambini sono decisamente un fenomeno in crescita.